Articolo »

  • 22 febbraio 2021
  • Casale Monferrato

La scomparsa di Tito Arecchi pioniere degli studi italiani di fisica del laser

Docente all'Università di Firenze

Tito Arecchi, una vita accademica e di ricerca costellata da importanti traguardi

Aveva un’immagine di Quino sulla lavagna, con Dio seduto sulle nuvole a ridere leggendo un manuale di Fisica. Piace pensare che sia quello che sta facendo ora Tito Arecchi, scienziato, professore emerito dell’Ateneo fiorentino, pioniere, e celebre a livello internazionale, degli studi italiani di fisica del laser, mancato nella sua casa di Firenze nei giorni scorsi. Una vita accademica e di ricerca costellata da importanti traguardi e lusinghieri riconoscimenti, tra i quali, il Max Born e l’Enrico Fermi.

Così, lo ricorda la figlia Anna Chiara, da 23 anni casalese, docente di Biologia, prima al Balbo e poi al Sobrero. «Papà era un po’ tutto; un punto di riferimento importante e presente. Per lui, la famiglia veniva prima di ogni altra cosa. Mi ha insegnato a scoprire la bellezza nelle sue diverse forme e sfaccettature e ad amare la fisica e le lingue, con l’impegno a dare sempre il massimo. Temeva la mediocrità. Ero orgogliosa di lui sempre. Ogni momento condiviso è stato prezioso. Tra i ricordi più belli, il giorno che mi ha accompagnata all’altare…».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Pier Alberto Miglietta

Pier Alberto Miglietta
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!