Articolo »

Domenica 12 novembre

Mercatino dell'antiquariato: è sempre un successo

L'edizione nel giorno della patronale di Casale

«L'edizione del Mercatino dell’antiquariato, che si è svolta domenica 12 novembre, entra nella top ten di quelle più frequentate di sempre. Come pubblico in una città strapiena, dove si festeggiava anche il santo patrono, ma anche per il numero e l’originalità degli oggetti esposti».

Lo fanno sapere gli organizzatori della fortunata manifestazione: «Quella appena conclusa è stata una nuova puntata del mercatino “extralarge”, che ha compreso, oltre a Mercato Pavia e Salone Tartara, anche Piazzale Divisione Mantova, completamente occupato da bancarelle dal Castello Paleologo fino al Lungo Po: 100 posti in più che si vanno aggiungere ai 300 delle edizioni “normali”».

Una formula inaugurata quest’anno, in occasione dei 50mo compleanno del Mercatino. Un anniversario che Paolo Laurenti, espositore da quel lontano ottobre del 1973, ricorda così: «Nel 1973 gli unici due mercati d’antiquariato che esistevano in Italia erano Arezzo e Lucca. Abbiamo preso dei contatti con il dott. Bruschi, che era il presidente della manifestazione aretina, e con diversi espositori per cercare di creare qualcosa di simile qui a Casale. Avremmo dato vita al terzo mercatino d’Italia, il primo nel Nord del Paese. Nelle prime edizione abbiamo avuto una 50na di banchi, però era la qualità a impressionare: c’erano statue del 400, dipinti, porcellane. Del resto, erano venuti alcuni dei più importanti antiquari d’Italia che avevamo negozi frequentati da tutto il mondo e che, per allargare il giro di affari, erano disposti a farsi una lunga trasferta purchè il mercatino durasse di due giorni. Sono cambiati i tempi e la clientela è vero, ma secondo molte persone questo di Casale rimane il Louvre dei mercatini».  

In questo 2023 «quel Louvre sembra davvero esporre i suoi pezzi migliori e la formula extralarge piace, tanto che si sta pensando di riproporla in diversi mesi. Intanto la prossima edizione dell’Antiquariato cadrà il 10 dicembre, un giorno speciale perché sarà anche la domenica in cui la città parteciperà alla festa ebraica di Chanukkah che ormai da trent’anni parte integrande della tradizione casalese».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Daniela Sapio

Daniela Sapio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!