Articolo »

  • 01 agosto 2022
  • Casale Monferrato

In Monferrato

Quando imprenditori e professionisti fanno scuola

Con Business Voices, libero movimento che nasce da Bni

Diffondere la cultura di impresa, aiutando i giovani di oggi a diventare gli imprenditori di domani. Questo è l’obiettivo di Business Voices, libero movimento che nasce da BNI, la più grande organizzazione mondiale di business networking e scambio referenze.

Dal 2016 circa 500 progetti sono stati realizzati in tutta Italia nelle scuole “adottate” dai capitoli BNI ( si chiamano così i gruppi di imprenditori e professionisti che si uniscono a livello locale per collaborare a far crescere il proprio business). Nel territorio del Monferrato opera da anni il capitolo Aleramo che ha ben due scuole adottate.

Il 30 settembre per la prima volta  sarà la provincia di  Alessandria ad ospitare il “compleanno” di Business Voices, evento che richiama imprenditori e professionisti da sei provincie del nord ovest Italia. All’auditorium San Baudolino di Alessandria si festeggeranno i tanti professionisti ed imprenditori che si sono messi a disposizione per iniziative di “restituzione” al territorio: un’occasione per  raccontare le migliori esperienze realizzate tra le tantissime attività condotte  nelle scuole di ogni ordine e grado.

Il capitolo Aleramo – che si riunisce ogni settimana, il martedì alle ore 7.15 presso il Centro Ricreativo Comunale di via Visconti a Casale Monferrato – ha scelto due scuole molto diverse tra loro sviluppando progetti idonei alle esigenze delle stesse.

Il primo progetto vede protagonisti gli studenti del Sobrero che da alcuni anni possono contare sugli imprenditori dell’Aleramo per la loro alternanza scuola lavoro. Con il coordinamento dell’imprenditore Franco Guaschino si è partiti,  in  piena pandemia, con l’orientamento a distanza per 350 ragazzi. Nell’estate del 2021 venti studenti delle classi 4a ad indirizzo meccanica e  logistica hanno avuto la  loro prima esperienza di lavoro in altrettante aziende del territorio. In questi giorni termina l’alternanza scuola lavoro nelle stesse aziende per altri venti giovani come Matteo Costanza  e Francesco Bellotto. Il primo ha maturato la sua esperienza alla Termotecnica Casale srl di Antonio Marchese, attuale vice presidente dell’Aleramo, mentre Francesco ha potuto fare il suo percorso al Coloroficio Kromia  di Ilenia Sosso, responsabile ospiti e del progetto Business Voices del capitolo. 

Completamente diversi gli obiettivi per  l’altra scuola adottata, la materna di Conzano.  La vicinanza ad un maneggio ha agevolato l’organizzazione di una bellissima giornata che ha regalato l’emozione del contatto con un animale straordinario come il cavallo. A settembre, alla riapertura della scuola, si completerà in continuità con la scuola primaria, il bellissimo lavoro di pittura e intaglio  iniziato durante la primavera volto a diffondere la cultura della pace.  Il ruolo di BNI in questi casi è quello di fornire opportunità di conoscenza, sperimentazione per la condivisione di valori universali. 

Il 30 settembre verranno presentati anche tutti gli altri progetti di rilievo realizzati nelle provincie di Asti, Cuneo, Vercelli, Savona e Imperia che vanno dallo  screening logopedico alle lezioni di public speaking per i più grandi; dalla creazione di un orto per l’educazione alimentare all’educazione all’igiene dentale e ancora, interessanti mattinate di introduzione alla Costituzione per i bambini della primaria e della secondaria di primo grado  e poi laboratori multidisciplinari sul bullismo sapientemente gestiti da professionisti preparati.

«All’interno dei capitoli BNI si parla spesso di economia collaborativa. Anche per Business Voices la collaborazione è un valore in piu’ ed essere in tanti a dedicarsi ad un progetto e collaborare insieme, ognuno con le proprie competenze, permette la creazione di progetti sempre più belli, più importanti e di valore per i nostri ragazzi e contribuisce a costruire un futuro di collaborazione sempre più efficace tra noi, le istituzioni, le scuole, le famiglie. Ogni anno tutti i progetti ideati dai vari capitoli BNI vengono celebrati nel corso di una grande festa alla quale sono invitati i dirigenti scolastici, gli amministratori locali e tutti coloro che vorranno intervenire per un momento di grande valore» evidenzia Monica Passini, Executive Director delle Region Piemonte Sud- Alessandria e Riviere Liguri e Ambassador Italia di Business Voices.

L’appuntamento del 30 settembre sarà anche di grande spettacolo: per una sera commercialisti e avvocati, artigiani e commercianti saliranno sul palco da protagonisti esprimendo tutto il loro talento artistico. Protagonisti della serata saranno anche i ragazzi, delle scuole locali ma anche un gruppo di giovanissimi imprenditori a cui BNI sta dando una grande opportunità: sta nascendo  il capitolo che non c’era aperto a giovani delle province di Alessandria e Asti. Si chiamerà “The Millennials”: under 30 che iniziano a muovere i primi passi nel mondo dell’imprenditoria o delle professioni. Un progetto di Business Voices che rafforza ancora di più il concetto di restituzione al territorio: i membri dei capitoli BNI si mettono a disposizione per affiancare e far crescere i loro giovani colleghi. Il progetto è affidato a Raffele Caiulo, direttore dei capitoli Cittadella e Marengo di Alessandria, coadiuvato da Fabio Barbero, broker assicurativo, membro del capitolo Cittadella.

Nadia Biancato, esperta di comunicazione,  che recentemente ha creato il primo capitolo ibrido e femminile della Regione di Alessandria (ndr si riunisce prevalentemente online – info: cell. 3394297396),  il  BNI NIKE al quale aderiscono tra le altre l’avv. Simonetta Rossi dell’affermato studio legale Lupano di Casale Monferrato, Arianna Masini, titolare  dell’innovativa e versatile società Maggiordomus di Valenza,  spiega cosa faranno anche quest’anno durante la settimana Business Voices Future Leaders, prevista ad inizio ottobre, che aprirà di fatto un’altra stagione di collaborazione tra Business Voices e gli istituti di ogni ordine e grado: “I membri di tutti i capitoli BNI, consapevoli dell’importanza di offrire opportunità, dedicano volontariamente il loro tempo e la loro professionalità a realizzare progetti formativi, educativi e strutturali  a supporto delle scuole. Tramite l’adozione da parte di ogni capitolo di una scuola del territorio,  in collaborazione con i dirigenti scolastici, sono ideate iniziative che spesso aiutano la scuola nell’orientamento scolastico: facendo conoscere le professioni, le attività, con iniziative di rol-play i ragazzi comprendono meglio cosa accade nei diversi luoghi di lavoro, quali professionalità occorrano, quali normative le regolino e quale percorso di studio si debba intraprendere per acquisire la formazione richiesta. A livello locale questo è stato fatto all’istituto superiore Sobrero di Casale Monferrato come  all’istituto comprensivo Straneo di Alessandria a cura del capitolo Cittadella  e verrà fatto all’istituto comprensivo Pochettino di Castellazzo Bormida dal capitolo Marengo sempre di Alessandria. All’Istituto Superiore Rita Levi Montalcini di Acqui Terme il capitolo La Bollente, in pieno lockdown ha coinvolto a distanza gli studenti nel simulare un processo penale. Nel nuovo anno scolastico i progetti verranno ripresi, ampliati e se ne aggiungeranno di nuovi: il neonato NIKE adotterà l’Istituto Vinci-Nervi- Migliara per avviare progetti di sostenibilità, mentre il capitolo I Campionissimi di Novi e Tortona proporrà lo screening visivo nelle scuole del territorio. Iniziative diverse, tutte con al centro professionisti specializzati e stimati nel proprio lavoro,  che faranno appassionare bambini e ragazzi di ogni età verso professioni diverse, abbinando tradizione e innovazione, in attività di mentoring che esaltano  i valori in cui i membri BNI si riconoscono, primo dei quali il “Giver gains”:  la disponibilità a dare prima di ricevere».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Paola Brancato

Paola Brancato
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!