Articolo »

I monumenti di Castelletto Merli e Guazzolo

Sulla facciata in mattoni a vista del palazzo comunale di Castelletto Merli venne collocata la lapide in ricordo dei Caduti della prima guerra mondiale. Questa l’iscrizione dedicatoria: “NON LACRIME / MA TRIBUTO ETERNO DI GLORIA / OFFRONO / MUNICIPIO E ABITANTI DI CASTELLETTO MERLI / IN AFFETTO RICONOSCENZA E ORGOGLIO / CONCORDI / AI FORTI FIGLI DI QUESTA TERRA / CHE ALL’IDEALE DELLA PATRIA / UNA GRANDE FORTE TEMUTA / LA VITA SACRIFICARONO / E ESEMPIO ALLE GENERAZIONI VENTURE / 1915 -1918”. Questo l’elenco dei 43 Caduti: Soldato Accatino Costantino; Soldato Arrobbio Eugenio; Soldato Baiardo Edoardo; Soldato Baiardo Giuseppe; Soldato Bertana Augusto; Soldato Bertana Daniele; Soldato Bertana Guido; Soldato Bertana Lorenzo; Mar. Berzano Vincenzo; Soldato Bonelli Albino; Soldato Bruno Giovanni; Soldato Caniggio Filippo; Soldato Canuti Giovanni; Soldato Capra Giovanni; Soldato Capra Vincenzo; Soldato Carpignano Giuseppe; Soldato Cerrina Tommaso; Soldato Cerutti Tommaso; Soldato De Ambrogio Eugenio; Soldato Doria Francesco; Caporale Dughera Ermenegildo; Serg. Mag. Negri Felice; Soldato Farotto Lorenzo; Sergente Figarolo Francesco; Soldato Gabuti Francesco; Soldato Ganora Pietro; Soldato Garrone Giovanni; Sergente Gonella Giuseppe; Soldato Maroglio Spirito; Soldato Nosenzo Evasio; Aspir. Uff. Nonvalito Guglielmo; Soldato Olivetta Pietro; Soldato Palazzo Spirito; Soldato Panatero Lorenzo; Soldato Panizza Francesco; Soldato Ravasi Natale; Soldato Rossi Ferdinando; Soldato Sandiano Francesco; Soldato Scagliotti Marco; Soldato Secco Cosmino; Soldato Secco Riccardo; Soldato Tovo Giacinto; Disperso Piovanotti Eugenio; Disperso Nonvalito Filippo. Nell’elenco sono compresi alcuni nominativi di Casalino, all’epoca frazione aggregata a Castelletto. Nel Parco della Rimembranza, localizzato sul sito dell’antica chiesa parrocchiale, si trova il monumento in onore degli alpini. Andiamo alla frazione di Guazzolo. La tomba a cuspide della famiglia Cassone-Dell’Aglio ci segnala il cimitero, un luogo altamente panoramico: da un lato il paese, poi il castello Cavallero di Ponzano e dietro il Sacro Monte di Crea, dall’altro, a fianco della Tenuta Masone, vista rara, le Alpi Marittime. Qui il viale che porta all’ingresso è Parco della Rimembranza con le targhette-ricordo dei Caduti. Inoltre in questa frazione relativamente piccola il ricordo della Grande Guerra è affidato a un bel monumento eretto nella piazza, un tempo della Concordia. Oggi è dedicata alla contessa Teresa Poggio vedova Querce-Rossi, già proprietaria della villa nobiliare, poi trasformata in asilo negli anni Venti del secolo scorso. L’opera è arricchita dal bassorilievo di un soldato che mostra il petto davanti a compagno caduto riverso sul filo spinato. In basso si legge la firma dell’artista “G. Pettenella / Fece Torino 1924”, affiancata dai nomi dei nove Caduti di Guazzolo (alcuni ripetuti nell’elenco di Castelletto Merli): Soldato Capra Vincenzo; Soldato Doria Francesco; Soldato Gabiano Giovanni; Soldato Pagliarino Angelo; Soldato Nosenzo Italo; Aspir. Uff. Nonvalito Guglielmo; Soldato Nonvalito Filippo; Soldato Panatero Lorenzo; Soldato Sandiano Francesco. Sotto, sul basamento in pietra, si legge questa iscrizione dedicatoria: “1915 – 1918 / GUAZZOLO / AI / SUOI CADUTI”.