Articolo »

Kermesse

“Giro-E” in Monferrato: domenica 9 maggio da Villanova parte la seconda tappa

L’evento viene ospitato dal paese: si incrocerà con la tappa del Giro d’Italia che passa dalla Valcerrina e da Trino

Il Giro-E del 2020. Un’immagine dell’undicesima tappa della kermesse

Domenica 9 maggio Villanova ospiterà la partenza della seconda tappa del Giro-E, un evento cicloturistico inserito nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana organizzato da RCS Sport Spa durante il Giro d’Italia sulle sue stesse strade. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi direttamente dal sindaco Fabrizio Bremide: «È con piacere e soddisfazione che presento questo evento che per il paese di Villanova avrà una buona risonanza mediatica in tutta Italia. Un’iniziativa che ci valorizza».

La seconda tappa del Giro-E incrocia la tappa del Giro d’Italia che parte da Stupinigi, tocca la Valcerrina e Trino: entrambe vedranno l’arrivo a Novara.

Ma perché scegliere Villanova? «L’idea degli organizzatori è stata quella di valorizzare i piccoli borghi. Ci è stata data questa opportunità che abbiamo colto al volo. Parliamo di una carovana di 250 persone che troveranno alloggio sul territorio. Ho già parlato con i miei colleghi sindaci e stiamo definendo gli ultimi dettagli. Domenica 9 maggio sarà una grande festa tutta vissuta nel rispetto delle misure di sicurezza dettate dall’emergenza sanitaria. Ci sarebbe piaciuto promuovere eventi collaterali per far vedere meglio il nostro paese ma, giustamente, ci dobbiamo attenere a quello che prevederà quel particolare momento».

Fervono i preparativi

Insomma il Comune è al lavoro per arrivare preparato all’evento: «La piazza principale sarà il fulcro della manifestazione. La partenza dovrebbe essere dopo mezzogiorno. Ci saranno anche alcuni testimonial legati al mondo del ciclismo. Al momento non sappiamo ancora molto, stiamo preparando il materiale promozionale relativo al paese che servirà per l’ufficio stampa della kermesse».

Le informazioni

Il Giro-E è una e-bike experience che ha come scopo quello di far vivere a tutti gli amanti della bicicletta, ciclisti amatori o ex professionisti, l’esperienza di percorrere le strade della corsa rosa. La partecipazione non è consentita ad atleti che hanno un contratto con squadre UCI WorldTeams, UCI Professional Continental Teams e UCI Continental Teams. Inizia l’8 maggio a Torino per concludersi il 30 a Milano dopo 21 tappe. Ciascuna tappa (in linea, escluse le prove a cronometro) avrà un chilometraggio che può variare indicativamente tra i 60/100 km giornalieri. Ogni frazione viene percorsa in gruppo compatto, eccetto alcuni tratti, dove, tutti i partecipanti affrontano prove di regolarità e prove speciali con il proprio team. Nelle fasi finali, invece, i capitani dei team sono impegnati nella prova sprint fino al traguardo. Si disputa utilizzando, solo ed esclusivamente, biciclette da strada a pedalata assistita (E-Road Bike) fornite dal proprio team di appartenenza. L’arrivo di tappa è previsto almeno un’ora prima dell’arrivo del Giro d’Italia.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Laura Curino

Laura Curino
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!