Articolo »

Iniziativa

Randonnée Monferrato: 400 km da percorrere fino al 31 ottobre

Pedalata libera dedicata agli amanti dei lunghi itinerari

“Sellate il vostro cavallo d’acciaio che si parte” è il motto dell’originale manifestazione per cicloturisti dal nome “Randonnée del Monferrato” detta anche “La RandoAleramica” che ha l’obbiettivo di percorrere i confini del Monferrato, proprio come la leggendaria impresa a cavallo di Aleramo.

La leggenda narra che Aleramo cavalcò come un folle per tre giorni e tre notti, sfinendo a morte ben tre cavalli, ma alla fine riuscì a coprire oltre 400 km di territorio, esteso dalle aree montuose percorse dal Po sino alla costa ligure. Definì così i confini di quello che è l’odierno Monferrato.

Ispirandosi alla leggendaria cavalcata di Aleramo, in versione moderna, nacque da un gruppo di ciclisti monferrini l’idea di rievocare l’evento per gli amanti della bicicletta, pedalando sulle strade che indicativamente sono oggi i confini geografici del Monferrato.

È partita ufficialmente ieri, sabato 13 aprile, l’evento che porta centinaia di ciclisti, italiani ed esteri, a percorrere, su belle strade secondarie, i confini dell’attuale territorio del Monferrato e si concluderà il 31 ottobre prossimo.

È inutile dire che l’edizione “Zero” è dedicata al Monferrino di adozione, il Campionissimo Fausto Coppi, che le sue prime pedalate le fece proprio in Monferrato. Quest’anno si festeggiano i 100 anni della nascita del Campionissimo.

Sosta da non perdere sul percorso è il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure.

L’evento è patrocinato dalla Provincia di Alessandria e di Asti, dal Comune di Casale Monferrato e dai 20 Comuni sede dei “Rando Point”, dall’Associazione Comuni del Monferrato e dal bisettimanale Il Monferrato.

 

“L’Anno Nazionale del Turismo lento”

La “Randonèe del Monferrato – Ciclo Cavalcata Aleramica” detta anche per brevità “La Randoaleramica” è una pedalata libera e non agonistica dedicata agli amanti dei lunghi percorsi in bicicletta o di chi ama programmarsi un viaggio in Bicicletta, considerando che il 2019 è stato proclamato “ l’Anno Nazionale del Turismo lento“.

Il percorso è interamente su strade secondarie, panoramiche e poco trafficate, e quindi percorribile con Bici da Corsa, Gravel o Bici da Viaggio. Chi vi partecipa dovrà attenersi scrupolosamente al Codice della Strada per la propria sicurezza.

Il percorso è di 453 km circa - (Miglia 281) con un‘ascesa totale di ben 6.789 mt. – 22.274 Ft (Piedi) e una differenza altimetrica di 608 mt. - 1.995 Ft (Piedi).

I Comuni attraversati (con partenza da Casale Monferrato in senso antiorario) sono 80, rispettivamente nella Provincia di Alessandria (n. 50), in quella di Asti (n. 27), quella di Torino (n. 2) e in Provincia di Vercelli (n. 1)

Il luogo di partenza è a scelta del singolo partecipante. L’organizzazione consiglia la partenza ed arrivo da Casale Monferrato, antica Capitale del Marchesato del Monferrato, per facilitare la lettura dei documenti di viaggio.

 

La disciplina della Randonnée

La disciplina della Randonnée è nata in Francia nel 1904, nell’ambiente delle Gran Fondo, ad opera di Henry Desgranges ed oggi dilaga di gran moda in tutto il mondo, amata da tutti i ciclisti, sia quelli più competitivi sia quelli con obbiettivi più turistici. Per definirsi una Randonnée il percorso deve essere di almeno 200 Km, e la “RandoAleramica” è ben dentro i parametri.

L’edizione 2019 della “RandoAleramica” è gratuita e per partecipare bisogna iscriversi sul sito www.fiabmonferrato.com alla pagina Randonnée del Monferrato. Dopo aver cliccato sul link “Iscriviti” e compilato il format con invio finale, si avrà diritto ai documenti necessari per la percorrenza. Dopo 5 giorni ogni iscritto riceverà il “Kit del Randonnée” con tutti i dati per percorrere il tracciato.

Ogni ciclista iscritto avrà tempo fino al 31 ottobre per percorrere il tracciato, a tappe e anche in periodi differenti, da soli o in gruppo tra amici, purché si rispetti l’aspetto principale del Regolamento; quello di chiedere ai “Rando Point” (Bar, Ristoranti e Negozianti di biciclette) il timbro sulla propria Credenziale di Viaggio, per testimoniare il proprio passaggio, un po’ come avviene nei Grandi Cammini europei.

I “Rando Point” sono indicativamente ogni 25 km., ben indicati nella Carta dei Rando Point, e accoglieranno i ciclisti di passaggio. Occasione buona per dissetarsi o per fare un prelibato spuntino monferrino.

Sono coinvolti 20 bar o trattorie, 20 uffici municipali e 5 negozi di biciclette, ma la prossima edizione vedrà molti altri collaboratori in modo da offrire altri servizi ai Ciclisti che verranno a pedalare in Monferrato.

 

L’atto finale dell’iniziativa

Il 10 novembre, presso il Castello del Monferrato a Casale Monferrato, si terranno le premiazioni dei ciclisti partecipanti. Per quelli che completeranno il modulo delle Credenziali di Viaggio con tutti i 20 “Rando Point” riceveranno la pergamena con nomina di “Gran Ciclo Cavalieri del Monferrato”.  Come souvenir per tutti, al prezzo solo di costo, una T-Shirt con logo della CicloAleramica e confezioni di bottiglie di vino tipico del Monferrato con etichette personalizzate dell’evento.

«Saperi, Sapori e Sport sono la formula per il 2019, per promuovere in modo sostenibile il turismo slow in Monferrato. Fiab Monferrato Bike da sempre ci crede, il motto è; “Monferrato, Emozioni a Pedali!”. L’edizione 2020 sarà inserita nel Calendario Europeo delle Randonnée, quindi l’invito è provate tutti questa bella prima esperienza e venite in Monferrato a pedalare!»  Per informazioni tel. 392 646 2505 (anche WhatsApp).