Articolo »

  • 04 aprile 2021
  • Casale Monferrato

La supplica pasquale: «Trasmetti il buon senso e proteggi dalla pandemia»

La poesia di Fernando Barbano

Un'immagine dell'interno della cappella del Paradiso del Sacro Monte di Crea

Una supplica a Nostro Signore per far cessare ogni conflitto e liberarci dalla pandemia: l'autore è il poeta dialettale Fernando Barbano e il suo scritto è particolarmente adatto per la Pasqua, con l'auspicio che l'uomo non anteponga il profitto ai valori essenziali della vita.


TI NÒSSGNOR
(SUPLICA ‘D PASQUA)

Ti Nòssgnor, che ij continent
a t’ha creà pròpi con cura,
t’ha facc difarenta la gent
ën lengua, pe’, costum e coltura.
Ti, chë t’at mostri ën tanti
mistà dël varj religion
e ‘t guidi ‘l përson-ni ën quanti
angarbiaj e scabrosi situassion;
fà ch’a-i finissa lj’incombensi
ad tucc ij sanguinos conflit
tra rassi, nassion e credensi,
për la supremasija ‘n si gran profit.
Spresia, Nòssgnor, chi ch’al vens,
a’ss brut genar ëd contendent
anciovj ‘nt la sarvèla ‘l bon sens,
per ch’ai pòssa rechià tuti ‘l gent.
Ti, arvischì a vita neuva, uarda che al masnà,
sbardlaj ‘n pòch ën tut ël mond,
a-i manca mai da beivi e da mangià
e ‘l barchi dij dispëra, mai pu a fond.
Arparmi dal calamità dla natura,
dal pandemij e dai gran dispiasì,
stà semp amparia a la nòstra ‘ndatura
e lassa nen chë s’aslontan-no da Ti.

TU, NOSTRO SIGNORE
(SUPPLICA DI PASQUA)

Tu Nostro-Signore, che i continenti
hai creato proprio con cura,
hai plasmato differenti le genti
in lingua, pelle, costumi e cultura.
Tu, che ti presenti in tante
immagini delle varie religioni
e guidi le persone in quante
ingurbuglaite e scabrose situazioni;
fà che finiscano le incombenze
di tutti i sanguinosi conflitti
tra razze, nazioni e credenze
per la supremazia sui grandi profitti.
Svalorizza, Nostro-Signore, chi vince,
a questo brutto genere di contendenti
ficcagli nel cervello il buon senso,
perchè possano stare in pace tutte le genti.
Tu, risusciato a vita nuova, bada che ai bimbi,
sparsi un po’ in tutto il mondo,
non manchi mai da bere e da mangiare
e che le barche dei disperati non vadano mai più a fondo.
Proteggici dalle calamità della natura,
dalle pandemìe e dai grandi dispiaceri,
stai sempre accanto alla nostra andatura
e non permettere che ci allontaniamo da Te.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Giovanni Spinoglio

Giovanni Spinoglio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!