Articolo »

Indagine epidemiologica

Aumento della mortalità nei primi cinque mesi dell'anno a Trino

Lo studio aggiornato dell'Osservatorio Socio Ambientale

A Trino tra gennaio e il 16 maggio si sono registrati 11 morti in più rispetto allo stesso periodo del 2019. È quanto emerge dall’analisi del dottor Christian Salerno, membro dell’OSAT - Osservatorio Socio Ambientale Trinese. “L’incremento è del 25%” conferma. Lo scorso anno i morti furono 45, nel 2020 sono stati 56. “Va sottolineato - dice l’esperto - che i morti ufficiali per Coronavirus sono stati nove ed è bene precisare che, una parte di loro, presentava altre patologie”. Salerno spiega come “dai grafici si nota che tra la seconda metà di marzo e il 15 aprile c’è stata una differenza sensibile in aumento rispetto al 2019, mentre poi c’è un allineamento al dato dell’anno scorso. Un altro grafico - conclude l’esperto - ci fa capire le differenze tra i due periodi per fasce di età. L’aumento maggiore di decessi nel 2020 lo notiamo tra gli over 85 anni, con un incremento di circa il 90% e nella fascia tra i 70 e i 74 anni. La suddivisione tra uomini e donne ci illustra come questi due scostamenti, over 85 e 70-74, derivano da una maggiore mortalità tra il genere femminile”. Sarà obiettivo dell’Osat, attraverso anche il recente suo potenziamento, riservare una parte delle sue risorse scientifiche alla sorveglianza sanitaria ed epidemiologica dei soggetti infetti e poi guariti dal Covid-19.  


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Carla Rondano

Carla Rondano
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!