Articolo »

Da maggio

In pensione mons. Claudio Cipriani, storico cappellano dell'ospedale

Dopo 31 anni di servizio al "Santo Spirito"

Mons. Cipriani, ordinato nel 1979, nel corso del suo ministero presbiterale ha ricoperto anche altri incarichi

Dopo 31 anni di servizio, mons. Claudio Cipriani, storico cappellano dell’ospedale di Casale, va in pensione. Sessantasette anni, nominato “cappellano di Sua Santità” proprio in riconoscenza di questo servizio trentennale al “Santo Spirito”, mons. Cipriani si congeda, a partire dal 1° maggio, dal servizio ospedaliero. 

«La cappella dell’ospedale tornò nella “disponibilità” della Diocesi nell’80, dopo che i padri camilliani lasciarono il servizio - racconta mons. Cipriani - Fu mons. Cavalla a propormi, nel ’90, di diventare cappellano perché aveva intravisto in me una predisposizione dopo la mia esperienza in Casa di Riposo». Un bilancio di questi 31 anni? «Sono stato davvero bene, l’ho fatto volentieri - ci confida l’ex cappellano che è stato anche docente di etica alla scuola infermieri - Il bello di questa esperienza, spesso poco considerata al pari di altre pastorali, è il poter incontrare tutta la Diocesi: personale, malati, famiglie… All’ospedale si conoscono migliaia di persone cosa che, in una parrocchia, non avviene e questo, per un sacerdote, è un dono. Io, in 31 anni di cappellano, ho trovato una famiglia».

Mons. Cipriani, ordinato nel 1979 dal vescovo Carlo Cavalla, nel corso del suo ministero presbiterale ha ricoperto anche altri incarichi: dal 1980 all’85 è stato rettore della Casa di Riposo; nel 1985 è stato nominato parroco di Pontestura fino al 1990, anno in cui è diventato cappellano dell’ospedale casalese. È anche rettore della chiesa di San Pietro, dal 1995, e, dal 2001 al 2011, rettore della chiesa di Pozzo Sant’Evasio. Dal 2011 al 2014 è stato prima vicario e poi amministratore parrocchiale di Sant’Ilario a Casale. 

Attualmente è canonico effettivo del Capitolo della Cattedrale (venne insignito nel  2001) e assistente ecclesiastico del Centro Volontari della Sofferenza. Dal 1993, inoltre, mons. Cipriani è incaricato diocesano per la custodia delle sacre reliquie.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Laura Curino

Laura Curino
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!