Articolo »

  • 01 settembre 2017
  • Casale Monferrato

Una rissa tra ragazzi: spunta un coltello, ci scappa il ferito

Certe cose non dovrebbero succedere. Soprattutto quando si è ragazzi. Invece un semplice litigio poteva finire con gravi conseguenze. È successo martedì pomeriggio al centro sportivo del paese monferrino. Il motivo sarebbe una discussione calcistica.

Il condizionale è d’obbligo in quanto conferme ufficiali sulla vicenda - almeno per il momento - non ce ne sono e, soprattutto, non sono proprio chiari i motivi del diverbio. Coinvolti un gruppo di minorenni che, per futili motivi, avrebbero cominciato a litigare. E fin qui siamo ancora nei limiti dell’accettabile.

Si travalica il consentito se tra le mani di uno dei rissaioli, compare un coltello. Per carità si tratterebbe solo di un coltellino - dicono in paese i bene informati - ma comunque sempre di un oggetto atto ad offendere. E qualcuno dei coinvolti nel diverbio qualche conseguenza fisica l’avrebbe riportata: non una cosa grave ma comunque da ricorrere alle cure mediche.

Non è escluso che ci possano essere ripercussioni sotto il profilo penale. Nel caso specifico, essendo coinvolti dei ragazzini, dovrebbe essere la Procura dei Minori di Torino l’ente giuridico deputato ad occuparsi della questione, nel caso sussistano effettive ipotesi di reato.

Il servizio su Il Monferrato di venerdì 1° settembre 2017