Articolo »

  • 07 dicembre 2017
  • Casale Monferrato

Fusione nucleare

Dtt, la Regione sosterrà la candidatura di Casale. Il sindaco Palazzetti: «Siamo in prima fila»

Mercoledì 20 incontro a Roma con L'Enea

«Siamo molto soddisfatti». Il commento del sindaco di Casale, Titti Palazzetti, al termine dell’incontro di mercoledì in Regione, non lascia spazio a incertezze: se il centro di ricerca sulla fusione nucleare verrà assegnato al Piemonte sarà fatto a Casale. «Su questo - ha detto il primo cittadino - non ci sono dubbi».

Consolidata la posizione, Casale, ora, si prepara a volare a Roma. Mercoledì 20, infatti, la delegazione piemontese parteciperà ad un incontro organizzato dall’Enea nel quale verranno spiegati nei dettagli i termini del bando. Il giorno successivo all’appuntamento romano, giovedì 21, a Torino si riaprirà il tavolo tecnico e la candidatura di Casale verrà perfezionata. «Per il Dtt siamo in prima fila», ha detto Palazzetti.

E mentre le istituzioni provano a portare l’impianto in Monferrato, la Rete Nazionale Antinucleare bacchetta gli ambientalisti piemontesi: «Dove sono? Non bisogna aspettare che la questione esploda per poi rincorrerla».

Il servizio su Il Monferrato di giovedì 7 dicembre 2017