Articolo »

Primo appuntamento

Il Monfrà Jazz Fest inizia tra le vigne

Un racconto del Territorio

Giulia Damico 4et con il loro “"SYMPATHEIA”

Venerdì 14 giugno prende il via la 7a edizione del Monfrà Jazz Fest, manifestazione organizzata dall’Accademia Europea d’Arte Le Muse di Casale Monferrato per far conoscere il jazz ma anche i prodotti di qualità e le bellezze di un territorio da dieci anni patrimonio UNESCO, unitamente a buone pratiche per la salvaguardia e la tutela delle risorse naturali, dell’ambiente e dei diritti umani.

Il tema 2024 del Monfrà Jazz Fest è "Play&Be JAZZ" "Suona, gioca e sii te stesso" a sottolineare il potere del jazz di coinvolgere improvvisazione ed espressione personale simultaneamente. “Un invito a suonare e a essere liberi, buoni, green, felici, premurosi e ad a immergersi liberamente nelle tante esperienze in programma” sono queste le parole di Ima Ganora, Presidente dell’Accademia e direttrice artistica del festival, coadiuvata da Luigi Andreone che dice “siamo impazienti di riprendere perché gli appuntamenti sono davvero tanti e tutti coinvolgenti”.
Quest’anno il mese di giugno del MonJF ospiterà anche la rassegna PER CHI CREA realizzata con il sostegno del MIC e di SIAE: progetto nazionale che promuove la creatività giovanile e vedrà la partecipazione di sei gruppi emergenti italiani, di cui metà guidati da talenti femminili, a conferma del costante impegno del Fest verso le pari opportunità, la diversità e l'inclusione nel mondo della musica.

La partenza del Fest sarà il 14 giugno tra le vigne dell’Azienda Marco Botto Vini a Sala Monferrato, per festeggiare i 10 anni dalla proclamazione UNESCO dei paesaggi vitivinicoli del Piemonte Langhe-Roero e Monferrato e gustarsi un aperitivo a cura della cantina Marco Botto che oltre ai suoi vini proporrà stuzzichini monferrini, tradizionali e vegetariani. Nell’ambito del progetto MonJF PER CHI CREA, la serata vedrà esibirsi il Nugara Trio in "Point of Convergency". I componenti del gruppo Viden Spassov contrabbasso, Francesco Negri piano e keyboard e Francesco Parsi batteria sono i vincitori delle annuali borse di studio dedicate agli allievi più meritevoli ai seminari estivi di Nuoro Jazz 2021, uno dei più prestigiosi e rinomati in Italia, fondato dal famoso trombettista Paolo Fresu. Il gruppo che si è formato nel 2022 si è subito imposto come una delle più promettenti realtà sul panorama jazz nazionale presentando uno stile fresco ed innovativo che supera le convenzioni tradizionali del classico trio jazz, e rendendo la loro musica adatta ad un pubblico eterogeneo. Si consiglia abbigliamento e scarpe comode.
Il concerto in vigna inizierà alle ore 20.00 con ingresso gratuito. Per la consumazione, a pagamento, è gradita la prenotazione al numero 340 8509299.

Sempre venerdì 14 giugno al castello di Casale, Manica Lunga, alle ore 17 ci sarà l’inaugurazione di Biocultural Heritage LA VITA NEL FIUME, un progetto di Le Muse Accademia Europea d’Arte e Parco del Po Piemontese per approfondire la conoscenza della fauna e della flora che popolano il Po unitamente alla MOSTRA DI SCULTURA IN LEGNO di Antonio Giammei, una raccolta di essenze lignee collezionate nel Parco Nazionale dei Monti Simbruini e altre località montane, realizzata in collaborazione con il festival molisano Borgo in Jazz.
Le mostre a ingresso gratuito saranno visitabili fino al 23 giugno.
L’inaugurazione al Castello sarà preceduta dal convegno Custodi di Orchidee (ore 15) mentre alle 18 ci sarà la presentazione libraria “Il ritorno delle piante” di Fabio Marzano.

Sabato 15 giugno il MonJF si sposta sul fiume con due concerti “on the river”, all’imbarcadero di viale lungo Po Gramsci a Casale con MonJF PER CHI CREA “Eusocamilla” Camilla Barraggia voce e Max Romagnoli contrabbasso che proporranno anche brani inediti composti da loro e a seguire_”Mega”dei SLWJM: Leonardo Barbierato_basso, Paolo Longhini_ basso, Lorenzo Morra_ piano e keyboard, Davide Mancini_batteria e percussioni.
Gli SLWJM (SlowJam) sono un quartetto di musicisti provenienti da diverse città, che hanno come base Asti. Letteralmente il loro nome significa “marmellata lenta” con slow che si riferisce a un mood rilassato e ricercato e jam che specialmente nell’ambito jazz va a indicare una commistione di personalità e stili differenti, oltre ad un forte interplay che unisce parti scritte a parti improvvisate, per rendere diversa ogni esibizione.
MEGA è il loro primo album, frutto di anni di esperienze live e affiatamento tra i quattro musicisti e che li ha portati a integrare meglio le loro radici musicali. Questo ha partorito un sound con diverse sfaccettature: dalle influenze più smaccatamente jazz/fusion a quelle più tipicamente rnb e soul.
L’apertura musicale sarà alle 19.30, per offrire il meraviglioso spettacolo del Po al tramonto e ci sarà la possibilità di assaporare la classica merenda sinoira a cura degli Amici del Po. Ingresso gratuito, consumazioni a pagamento.

Al pomeriggio invece spazio a Play&Be JAZZ… And feeling GREEN e le Fiabe in Jazz: "Amica Terra musicale"” con Giulia Motta: laboratori/spettacolo del format Musicanto per bambini dai 3 ai 9 anni a cura di Accademia Le Muse in collaborazione con Biblioteca Ragazzi di Casale Monferrato alle ore 16 e alle ore 17. Ingresso gratuito, NECESSARIA PRENOTAZIONE: biblioluzzati@comune.casalemonferrato.al.it .Tel. 0142-444302-444308.

Domenica 16 giugno ci sarà l’appuntamento che forse più di tutti registra la maggior partecipazione di pubblico, con il concerto dalle ore 8 all’Imbarcadero di Viale Lungo Po Gramsci, preceduto dalla colazione monferrina a base di panino al gongonzola, bagnetto o muletta a cura degli Amici del Po (dalle ore 7). Il risveglio all’alba sul Po quest’anno sarà affidato al Giulia Damico 4et: Giulia Damico_piano, Viden Spassov_contrabbasso , Didier Yon_ trombone, Francesca Remigi_batteria con il loro “"SYMPATHEIA” nell’ambito della rassegna MonJF PER CHI CREA. Sympatheia è il progetto della cantante e cantautrice torinese Giulia Damico, artista completa del panorama jazz, della musica moderna e di ricerca. Ingresso al concerto gratuito. Consumazioni a pagamento.

La giornata continuerà in compagnia del grande fiume all’insegna del Play&Be JAZZ… And feeling GREEN con le Fiabe in Jazz: “Musiche Farfalle”. A cura di Giulia Motta alle ore 10 e alle 11 ci saranno laboratori/spettacolo del format Musicanto per bambini dai 3 ai 9 anni a cura di Accademia Le Muse in collaborazione con Biblioteca Ragazzi di Casale Monferrato. Ingresso gratuito. NECESSARIA PRENOTAZIONE: biblioluzzati@comune.casalemonferrato.al.it, Tel. 0142-444302-444308. Ci sarà inoltre la possibilità di fare un giro in barcè sul Po con gli Amici del Po e andare alla scoperta delle farfalle con il Parco del Po Piemontese.

Nel pomeriggio dalle ore 16.30 le note del Fest invaderanno anche il centro storico e la piazza Mazzini di Casale Monferrato con l’allegra Swing Parade dei THE KITCHEN SWING, che si esibiranno accompagnati dalla musica di Mr Rhythm the swing selecta trasformando le vie del centro in una grande Ballroom di Lindy Hop a cielo aperto. All’insegna della libertà di cui la musica è espressione saremo tutti chiamati a lasciarci travolgere dal ritmo e a scendere in pista. Unico obbligo: scarpe comode!

 


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Daniela Sapio

Daniela Sapio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!