Articolo »

L'incidente di sabato pomeriggio a Valenza

Timori per il migrante in bici investito nella rotonda: è salvo

La dinamica del sinistro è al vaglio degli uomini del comando di Polizia Locale

Tanta paura, fortunatamente poi scongiurata dalle cure dei medici, sabato pomeriggio a Valenza dove un ciclista è stato investito da un’auto nel cuore della rotatoria che da corso Matteotti immette sulla ex 494 Vigevanese che conduce ad Alessandria.

Erano circa le 16 quando un valenzano (del quale non sono state rese note le generalità) alla guida della sua autovettura, una Bmw, uscendo da Valenza, stava transitando nella rotonda, diretto verso il capoluogo quando, improvvisamente, si è scontrato con una bicicletta, in sella alla quale si trovata un diciottenne richiedente asilo e residente a Pomaro.

Il ragazzo è rimbalzato nella piccola area verde ai margini della strada e in un primo momento pareva che la sua situazione fosse gravissima: parecchi automobilisti si sono fermati per cercare di prestargli i primi soccorsi in attesa dell’arrivo dell’ambulanza del servizio 118.

Dopo le prime cure ricevute sul posto il giovane è stato trasportato in codice rosso all’ospedale SS. Antonio e Biagio di Alessandria dove fortunatamente, dopo i primi accertamenti, i medici hanno scongiurato ogni pericolo.

Il ragazzo è rimasto una notte in osservazione nel presidio alessandrino prima di essere dimesso il giorno successivo, domenica, con una prognosi di dieci giorni.

La dinamica del sinistro è al vaglio degli uomini del comando di Polizia Locale di Valenza che sono intervenuti subito sul posto effettuando i rilievi di legge e tentando di ricostruire quando accaduto. Considerata l’ampiezza della rotatoria, il traffico veicolare non ha subito nessuna conseguenza.