Articolo »

Trasporti

La Casale-Mortara? È ancora al palo

Mancano i treni

Siamo alle solite: mancano i treni! La Casale-Mortara, per quanto riguarda la struttura realizzata da Rfi, è a posto, ma resta ancora fuori servizio. Trenitalia passa la palla a Trenord: è una questione di materiale rotabile. Marco Facchinotti, sindaco di Mortara,  propone un incontro con i primi cittadini del territorio per fare il punto della situazione.

«Dopo il covid non ci siamo più sentiti - dice Facchinotti - tutti siamo immersi nelle problematiche varie che riguardano le scuole, le sanificazioni,  gli impianti sportivi. Avviata la scuola,  penso che una riunione operativa tra i sindaci di Casale Monferrato, Candia Lomellina e Mortara sia inderogabile anche se poi dovremo ovviamente riaprire il dialogo con Trenord».

L’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi commenta: «Per il momento, non ci sono novità». Gabusi ha contattato Trenitalia che, a sua volta, ha ribadito che tocca a Trenord  sbloccare l’impasse.

I lavori realizzati da Rfi

Cos’è stato fatto? E’ stato installato il Sistema Controllo Marcia Treno (SCMT), sono stati realizzati interventi di upgrade tecnologico agli impianti di segnalamento ferroviario e al sistema di distanziamento automatico dei treni e di manutenzione straordinaria ai binari, agli scambi e ai 25 passaggi a livello della linea. Il Sistema Controllo Marcia Treno (SCMT) attua la protezione della marcia del treno, istante per istante, rispetto alle condizioni imposte dai segnali, alla velocità massima consentita dalla linea in condizioni normali e di degrado e alla velocità massima ammessa dal tipo di convoglio, attivando la frenatura d’emergenza automatica in caso di superamento dei limiti previsti. Investimento complessivo, oltre otto milioni di euro. 

Sono stati eliminati cinque passaggi a livello nei comuni di Casale Monferrato e Candia Lomellina sulla linea ferroviaria Castagnole -Asti -Mortara, sostituiti da nuova viabilità. I tre passaggi a livello nel Comune di Casale Monferrato, adiacenti la Strada Provinciale 586 dei Cairoli, così come i due passaggi a livello, nel Comune di Candia Lomellina, collocati tra la strada comunale che conduce alla frazione Terrasa e la strada del Cerrino, sono stati sostituiti con una nuova viabilità che, insieme alla sistemazione della viabilità comunale, consente comunque l’accesso ai fondi agricoli della zona.

Il Protocollo firmato nel 2018

Il Protocollo d’Intesa per la riattivazione delle linee ferroviarie Casale-Mortara e Casale Vercelli (figurava anche questa) - com’è noto - venne sottoscritto il 10 gennaio 2018 da Regione Piemonte, Regione Lombardia, l’Agenzia della Mobilità Piemontese, i Comuni di Casale Monferrato, Mortara, Vercelli e le Province di Alessandria, Vercelli e Pavia. La Casale -Mortara fu sospesa al traffico nel 2012: ripetutamente definita ‘ramo secco’ nella tratta fra Casale Monferrato e Asti, la linea verso Mortara è sempre stata piuttosto trafficata: come non ricordare il famoso treno diretto Cuneo-Asti-Casale-Mortara-Milano Porta Genova (due corse al giorno mattino e sera) con i vagoni carichi di studenti universitari e impiegati diretti al capoluogo lombardo? E anche manager, dirigenti di aziende della zona che sceglievano il treno per andare a Milano. Le fermate intermedie erano poche: Moncalvo, Ozzano Monferrato, Candia Lomellina, Vigevano, Abbiategrasso, Gaggiano, Trezzano sul Naviglio, Milano San Cristoforo.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Don Pier Lupano

Don Pier Lupano
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!