Articolo »

Basket Serie A2

La Novipiù centra la quinta vittoria consecutiva: il match contro un’indomita Leonis Roma termina 107 a 109

Domenica 14 aprile la Junior giocherà l’ultima partita della stagione regolare in casa contro Bergamo. Appuntamento al PalaFerraris alle ore 18

La Junior vince con un brivido finale una partita che, proprio perché la Leonis non ha più niente da chiedere a questa stagione di A2, poteva diventare insidiosissima. I ragazzi di coach Ferrari non si scompongono al buon inizio dell’Eurobasket, fluida in attacco e capace di trovare Bushati in doppia cifra già dopo 5 minuti di gioco, reagiscono e scappano via chiudendo apparentemente il match al termine del terzo periodo. Ma la Leonis non ci sta e, con una reazione d’orgoglio, si porta sul -1 (103-104). Serve Pepper dalla lunetta per portare a casa i due punti, importantissimi in chiave playoff. 

Con l’assenza di capitan Martinoni coach Ferrari deve re-inventarsi le rotazioni dei lunghi in casa JC; alla palla a due scendono sul parquet Denegri, Cesana, Pepper, Pinkins e Cattapan. Leonis senza Piazza e gli americani Jones e Hollis, presenti in distinta ma non in condizione. Sono rispettivamente di Pinkins e Cattapan, schierati nei minuti iniziali come tradizionali “4” e “5”, i primi punti rossoblù del match. L’inizio dell’incontro è caratterizzato da un grande equilibrio, con le trame offensive dei quintetti efficacissime; dopo 4’ di gioco il punteggio è sul pari 13, con una percentuale complessiva di canestri dal campo intorno all’80%. Bushati, con la terza tripla del match, va in doppia cifra già al 5’, mentre scendono sul parquet Musso e Italiano, al rientro dopo l’operazione alla mano. Sul 20-15, siglato da un Bushati inarrestabile, coach Ferrari chiama il suo primo timeout; al rientro in campo Valentini batte la difesa schierata e appoggia il pallone in fondo alla retina. La difesa dell’Eurobasket inizia a sporcare le trame offensive JC e a difendere il +5. La Novipiù fatica a trovare punti dall’arco e non sempre esplora la soluzione sotto canestro; il primo quarto termina sul punteggio di 28-23 a favore dei padroni di casa. Le difese continuano a faticare anche nel secondo periodo. Coach Nunzi prova la zona fronte pari, ma continua a soffrire sui tiri da vicino; rimedia un attacco Leonis che, giocando a cuor leggero, trova ottime soluzioni. A 4’ dall’intervallo le squadre sono sul 44-39. La Junior prova a ricucire con pazienza e con la tripla di Denegri ritorna a -1 (46-45 al 18’); coach Nunzi vuole parlare coi suoi e ferma il match. Sempre di “Deg”, che dopo qualche errore al tiro è entrato prepotentemente in ritmo, il vantaggio Novipiù. Il finale di tempo è piuttosto confuso, con Battistini e Pinkins bravi a trasformare in punti tutti i palloni sotto canestro; il punteggio alla sirena è 54-60, con la tripla numero 2 di Pepper proprio sulla sirena. 

Nella ripresa la Junior prova a incrementare il vantaggio e con Cesana si porta sul +11 (58-69 al 23’). Fanti e Loschi piazzano un micidiale 4-0 in un amen e coach Ferrari, una furia, chiama i suoi in panchina; Pepper in uscita dal timeout piazza la tripla che vale i 18 punti personali. La Leonis difende ora a uomo senza accettare cambi, ma la Junior sembra trovare buone contromisure, difendendo i tre possessi di vantaggio. Ancora un aggiustamento difensivo di coach Nunzi, che torna a zona, che Cattapan punisce le scelte difensive dei padroni di casa con due comodi canestri da sotto. Si segna tantissimo anche nel terzo quarto; dopo 8’ a Novipiù ha il 100% dei tiri dal campo nel periodo e con queste percentuali scappa via. Alla sirena dell’ultimo mini-intervallo il tabellone segna 75-92 (e percentuale di tiro JC rimasta immacolata nel periodo). A inizio dell’ultimo periodo i capitolini provano una reazione d’orgoglio, riportandosi sul -11 (81-92 al 33’). L’attacco JC si inceppa e Bushati, a gioco fermo, riporta la Leonis a -5 (89-94); coach Ferrari, che vede riaprirsi una partita che sembrava in ghiaccio, chiama timeout. Con la tripla di Musso la Novipiù supera i 100 punti e con Pepper si riporta sul +12 (92-104 al 37’). Pinkins commette il suo quinto fallo quando mancano poco più di 2’ al termine del match; coach Ferrari tiene il solo Cattapan sotto canestro e la JC regala 4 comodi punti sui tagli alle spalle del centro. Si entra nell’ultimo minuti di gioco sul punteggio di 100-104; Bushati segna da tre e Pepper con mestiere si guadagna i due liberi del momentaneo +3. Fanti pasticcia sulla rimessa a 28’’ dal termine e Pepper può ancora incrementare il vantaggio a gioco fermo. Lo stepback di Loschi (34 punti per lui) e la schiacciata finale dell’ex Aka Fall non bastano all’Eurobasket; il match termina 107-109. 

 

Per le statistiche, visto l’alto punteggio, cinque giocatori rossoblù in doppia cifra; Musso con 20 punti, Denegri con 16 e Cattapan fermo a quota 11. Sono 20 i punti di Pinkins, quasi tutti nel primo tempo, che completa la doppia doppia con 10 rimbalzi, mentre Pepper chiude con 26 punti, compresi i decisivi ultimi canestri dalla lunetta.   

 

 

LEONIS EUROBASKET ROMA - NOVIPIU’ CASALE 107-109 (28-23; 54-60; 75-92)

LEONIS EUROBASKET ROMA: Fall 22, Ragusa, Rocchi, Fanti 12, Infante 8, Loschi 34, Bonessio 3, Piazza ne, Jones ne, Torresani, Hollis ne, Bushati 28. All. Nunzi.

NOVIPIU’ CASALE: Musso 20, Valentini 2, Cesana 8, Pepper 26, Denegri 14, Battistini 8, Martinoni ne, Pinkins 20, Cattapan 11, Giovara ne, Italiano. All. Ferrari. 

 

 

 

 - Foto di Enzo Conti