Articolo »

Interventi

Volontariato in Tribunale a Vercelli per sopperire alla carenza di organico

Quattro persone in servizio negli uffici

Due convenzioni per far fronte alla cronica e rilevante carenza di personale negli uffici del Tribunale e per rendere più funzionali e rapidi i servizi a favore degli utenti. A presentare le iniziative, nella mattina di ieri, lunedì, la presidente del Tribunale, il giudice Michela Tamagnone, insieme ai rappresentanti dei due enti partner del progetto: il luogotenente Salvatore Trapani, presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri, e l’avvocato Danilo Cerrato, presidente dell’Ordine degli Avvocati.

Grazie alla firma della convenzione, l’Associazione Carabinieri metterà a disposizione quattro persone che il Tribunale ha destinato a supporto del personale di altrettante cancellerie che si trovano in forte difficoltà per la carenza di personale: i volontari saranno in servizio alla cancelliera corpo dei reati, al recupero crediti e alla cancelleria fallimentare.

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, invece, mette a disposizione del Tribunale una delle sue stanze per ospitare, tre volte la settimana, le aste telematiche. In un panorama generale in cui il mondo della Giustizia si trova a scontare ritardi e lentezze, spesso causati dalla cronaca carenza di organico, anche il Tribunale vercellese deve fare i conti con una situazione difficile: cancellerie e uffici scontano una carenza di organico del 27,5% rispetto al fabbisogno; tre, invece, i posti scoperti tra i magistrati. «Oggi è la giornata dei ringraziamenti - ha detto la presidente Tamagnone presentando le iniziative - Cerchiamo tutti di fare la nostra parte per far funzionare la macchina della giustizia nel miglior modo possibile dando risposte efficienti ai cittadini. E le collaborazioni siglate oggi rappresentano un importante passo in questa direzione».    


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Sandro Martinotti

Sandro Martinotti
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!