Articolo »

Dal Comune

A Casale Monferrato nuova agevolazione Tari per le attività costrette a chiudere

«Un primo intervento per andare incontro a quelle utenze non domestiche nuovamente colpite dalle chiusure»

È stato approvato dalla Giunta di Casale Monferrato «il primo aiuto alle attività che si sono viste costrette a chiudere a fronte del nuovo Dpcm di novembre. Come già successo per il primo lockdown della scorsa primavera, il primo intervento è stato fatto su una delle imposte più gravose: la Tari, la tassa rifiuti».

«Come Comune – ha spiegato l’assessore Giovanni Battista Filiberti – abbiamo l’obiettivo di sostenere e aiutare a rilanciare le attività economiche del territorio: per fare questo possiamo solo agire sulla tassazione locale e sugli investimenti. Come prima misura adottata, quindi, andremo a esonerare dal pagamento della Tari i negozi chiusi a seguito dei decreti emanati nell’ultimo mese: per i giorni di non attività, infatti, non sarà dovuta la tassa rifiuti».

«Una misura che è stata possibile attuare grazie alla modifica del regolamento Tari approvato dal Consiglio comunale proprio pochi mesi fa e che prevede, infatti, la riduzione pari al cento per cento dell’imposta dovuta – parte fissa più parte variabile – per il periodo di chiusura obbligatoria effettuata nel primo semestre dell’anno 2020 e analoga riduzione, previa deliberazione della Giunta, nell’ipotesi di ulteriori periodi di chiusura obbligatoria e/o restrizioni allo svolgimento dell’attività in forza di prescrizioni normative».

La domanda per questo nuovo aiuto è disponibile alla pagina www.comune.casale-monferrato.al.it/tari-modulistica e dovrà essere presentata entro e non oltre il 16 dicembre. Il contribuente, a questo punto, riceverà direttamente nella casella Pec o al domicilio indicato il nuovo F24 che sostituirà, in conguaglio, l’ultima rata 2020.

«Per le casse comunali – ha sottolineato il sindaco Federico Riboldi – esonerare le attività economiche dal pagamento della Tari per i giorni di chiusura forzata è un impegno decisamente importante, ma l’abbiamo fatto con decisione e convinzione perché il Comune deve essere il primo ente a fianco dei propri cittadini in difficoltà. Tutti insieme, uniti, potremo superare anche questo periodo».

servizio su "Il Monferrato" di venerdì 20 novembre


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Augusto Bianco

Augusto Bianco
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!