Articolo »

L'Aula Amianto a Casale e la promessa del Ministro all’Istruzione Lorenzo Fioramonti

In piazza del Campidoglio

Il progetto permanente dell’Aula Multimediale Amianto, in quanto ritenuta tra le iniziative maggiormente meritevoli per l’educazione ambientale sul territorio nazionale, venerdì 10 maggio, è nuovamente approdato a Roma, questa volta in piazza del Campidoglio, in occasione dell’iniziativa “Villaggio per l’educazione ambientale”, organizzata dal Ministero dell’Ambiente e dal Miur.    

Per l’occasione, scuole, istituzioni, associazioni sono state invitate per presentate le esperienze più significative. “Nel nostro intervento” spiegano Luca Cornaglia studente del Liceo Classico Balbo di Casale Monferrato e la prof Adriana Canepa, “abbiamo illustrato la storia, la struttura, gli obiettivi, i partner (Afeva, Comune di Casale) e i contenuti dell’Aula Amianto, spiegandone altresì le caratteristiche di alta interazione e multimedialità, ottenute grazie alla collaborazione con Ecofficina”.

Un progetto che, in quattro anni, ha registrato oltre 4.000 visitatori, coinvolgendo circa 200 studenti e docenti, per un’esperienza di rilievo internazionale, registrato con la partecipazione alla Cost Action 2018/2019 Roma-Bonn.

“L’aula Amianto” ha aggiunto la Canepa, “parla anche di educazione ambientale, concepita a 360 gradi. Ne è un esempio, tra gli altri, il lavoro di tutta la rete ScuoleInsieme che, quest’anno, ha concentrato l’attenzione sul tema dell’inquinamento da plastiche”. “Il momento più emozionante” ha concluso Luca, “è stato l’incontro con il Ministro  Sergio Costa, già in visita a Casale Monferrato lo scorso mese di aprile, in occasione della giornata nazionale Vittime Amianto. Il Ministro è tornato a riconoscere alle scuole il ruolo centrale per un concreto cambiamento di mentalità”.

Durante il suo intervento in piazza del Campidoglio, il Ministro si è impegnato a sostenere le scuole che si trovano nei parchi naturali e nei SIN (Siti di Interesse Nazionale), come lo sono quelle del casalese. Presente anche il vice Ministro all’Istruzione Lorenzo Fioramonti, il quale ha annunciato che si recherà presto nel Monferrato per incontrare istituzioni, studenti e cittadini, per visitare l’Aula Amianto e per conoscere da vicino la cosiddetta città resiliente. L’interessante esperienza si è conclusa con un messaggio condiviso che recita: “per evitare di venire completamente rovinati, Terra e ambiente necessitano di un subitaneo cambiamento nell’atteggiamento dell’uomo. Abbiamo una terra perfetta e bellissima: conserviamola”.