Articolo »

Dopo il lockdown

Riapre il parco del Sacro Monte di Crea

Bisognerà osservare le misure di sicurezza previste dall'ordinanza

Riaprirà sabato 23 maggio, anche il parco del Sacro Monte di Crea, previa l’osservanza delle misure inserite nell’ordinanza sindacale del 19 maggio. Eccone i punti salienti: obbligo di mascherine, distanziamento interpersonale di un metro, divieto di assembramento, di pic-nic e di visite guidate e inagibilità dei servizi igienici. Contestualmente, l’Ente di Gestione darà pubblicità dell’ordinanza su appositi cartelli, delimiterà le aree inaccessibili, apporrà dissuasori fisici in corrispondenza dei percorsi non accessibili e cartelli riportanti il divieto di toccare le grate, garantirà, infine, la presenza di due operatori di vigilanza durante il week-end e un operatore nei giorni feriali.

Intanto il sindaco di Serralunga di Crea Giancarlo Berto, con data 19 maggio, ha dovuto emettere un un’ordinanza di divieto di abbandono dei dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti), oltre che fazzoletti e rotoli di carta, Un provvedimento resosi necessario in seguito al ripetersi di abbandono sul suolo comunale dei dispositivi usati i quali, “oltre a rappresentare un imbrattamento al decoro urbano, comportano anche un potenziale rischio sanitario” precisa la premessa dell’ordinanza. Valutata, dunque, la necessità di rendere maggiormente incisivi i controlli e le sanzioni da irrorare contro comportamenti incivili e a potenziale rischio sanitario, il primo cittadino ha così disposto: “salvo il fatto non costituisca reato, chiunque abbandoni dispositivi di protezione individuale sul suolo pubblico, lungo strade o li disperda nelle campagne, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da 500 a 5mila euro”. Nell’ordinanza viene altresì ricordato che il corretto smaltimento dei DPI provenienti da utenze domestiche va effettuato nei rifiuti indifferenziati, “avendo cura di avvolgere preventivamente gli stessi in uno o più sacchetti di plastica ben chiusi”.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Carla Rondano

Carla Rondano
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!