Articolo »

  • 03 ottobre 2017
  • Casale Monferrato

La Zerbinati tende la mano alla Roncadin, azienda danneggiata da un incendio

Dal Monferrato una fornitura gratuita di verdure

«Dai nostri fornitori e partner una mano concreta per la ripartenza: siamo una grande famiglia. Dopo i tanti messaggi di solidarietà, ecco i gesti concreti». Inizia così uno degli ultimi post ufficiali sui social della Roncadin - azienda specializzata nella produzione di pizza surgelata con sede a Meduno, in provincia di Pordenone - che il 22 settembre scorso si è vista distruggere una parte importante degli stabilimenti da un devastante incendio.

La Roncadin, però, è già ripartita. E lo ha fatto grazie all’aiuto delle istituzioni locali, degli istituti di credito (che hanno congelato momentaneamente le rate dei mutui dei dipendenti) e dei fornitori. Tra questi anche la Zerbinati, realtà monferrina leader di mercato nella produzione di verdure fresche pronte al consumo e di piatti pronti freschi.
«Queste iniziative sono per noi estremamente importanti - ha detto l'amministratore delegato della Roncadin, Dario Roncadin - Sono tutte boccate di ossigeno che ci aiutano. Ci riempie di ottimismo vedere che i rapporti creati negli anni sono solidi e basati su una grande fiducia».


«Zerbinati - si legge in una nota dell’azienda friulana - che è un'azienda familiare come Roncadin, ha fatto sapere che regalerà, viaggio compreso, una fornitura di spinacino bio e di rucola: serviranno a farcire le pizze alle verdure che sono state appena rimesse in produzione. Autotrasporti Tavano, uno dei partner che sabato ha contribuito a salvare quasi 500 pallet di materie prime fresche tra formaggi e salumi, ha comunicato che non addebiterà all'azienda i costi del viaggio dalla sua filiale di Casale sul Sile (TV) e degli spostamenti fra la sede centrale di Roncadin e i vari siti di stoccaggio. Henkel Italia, che fornisce la colla per chiudere gli astucci delle pizze (circa 30 tonnellate all’anno) ha dilazionato i pagamenti».

«Le manifestazioni di solidarietà verso di noi in questi giorni sono state davvero molte - ha concluso Roncadin - Clienti, stakeholder e territorio si stanno mobilitando e abbiamo scoperto di essere una grande famiglia. Grazie!»