Articolo »

Nuovo gruppo musicale

Un mix tutto monferrino per la band dei "Calygo"

Il primo album con video, che prenderà il nome dal brano “Lady D”, uscirà entro settembre 2023

“La musica è ciò che ci dà la forza di stare svegli la notte fino a tardi per scrivere un nuovo pezzo, facendoci svegliare il mattino dopo con il sorriso, con la consapevolezza che sarà un nuovo giorno di prove. La musica è il metronomo che scandisce le nostre giornate, settimane e vite. La nostra settimana non è scandita dai giorni che partono dal lunedì, ma da quelli mancanti alle prove e ai concerti.

Siamo grati alla musica per averci cambiato la vita, dato una speranza e una ragione per estraniarci, quantomeno suonando tutti insieme, dall’angoscia nella quale siamo proiettati quotidianamente nel mondo reale. Chiusa la porta della nostra sala prove, o saliti su un palco, ci catapultiamo in un mondo nuovo in cui la gente non ti giudica per quanti soldi guadagni al mese o per quanto in alto sei nella piramide sociale. Calygo è il nostro posto per essere noi stessi. Ed è qui dentro che vorremmo portare il nostro pubblico: in una terra immaginaria dove poter ridere, piangere, gioire, avere paura… senza la vergogna di essere giudicati”.

Così, si presentano i giovani musicisti della neonata band Calygo (espressione latina che richiama oscurità, confusione, nebbia….), una proposta tutta monferrina di alternative rock che si colora di influenze brit rock, mischiate di elettronica. Sono il cerrinese 27enne Carlo Eugenio Ferrero (voce e tastiera), il pontesturese 26enne Alessandro Re (batteria), il serralunghese 28enne Marco Rossello (chitarra e voce) e il casalese 23enne Daniele Cescon (basso).  

Incontratisi nel 2021, i giovani hanno condiviso le loro esperienze musicali e cantautorali, maturate e sbocciate in piena pandemia durante il lockdown. Nel repertorio d’esordio ci sono: Lady D, The ballad of the old Caesar, 28, Top of the hill ed Emetophobia; tutti brani autoallestiti le cui tematiche sono quelle particolarmente care e frutto del vissuto degli stessi Calygo. I testi, tra gli altri, parlano della loro visione dell’amore (“28” è il brano che narra come un incontro ti possa cambiare la vita, mentre “The ballad of the old Caesar” racconta di un amore difficile per la grande differenza d’età tra due amanti), dei disagi psicologici (“Ematophobia” la paura eccessiva e ingiustificata di vomitare) e delle difficoltà di affermarsi nella società (“Top of the hill”).

“Il nostro desiderio è quello di riuscire a trasmettere al pubblico tutte le sfumature, più e meno nascoste, della nostra musica e dei nostri testi; quindi, forza, entusiasmo e gioia per la vita, anche quando la vita stessa non aiuta, perché, sempre, c’è un’alternativa e una possibilità”.

 Il primo album con video, che prenderà il nome dal brano “Lady D”, uscirà entro settembre 2023. Nel calendario delle date, invece, i Calygo saranno: il 26 agosto a Casal Cermelli, il 3 settembre a Morano Po e, a seguire, ai Quarti di Pontestura.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Mauro Bianco

Mauro Bianco
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!