Articolo »

Il 23 ottobre

Le “Rette Parallele” al Municipale per la ricerca sulla fibrosi cistica

Spettacolo teatrale che si fa portavoce di una delle malattie genetiche più diffuse

Arriva a Casale Monferrato sabato 23 ottobre al Teatro Municipale, con il patrocinio del Comune di Casale, “Rette Parallele” uno spettacolo teatrale innovativo che avrà un impatto sociale importante e che si fa portavoce di una delle malattie genetiche più diffuse: la Fibrosi Cistica. La presenta senza veli e senza inganni, attraverso i racconti di persone che la malattia l’hanno vissuta, direttamente o indirettamente: narrazioni che scaturiscono da occhi commossi e cuori grintosi, storie di vissuto intenso. Momenti d’amore, di rinascita e altri ancora di difficoltà, narrati attraverso un linguaggio teatralmente contemporaneo.

Simbolo del “Sospiro Vitale”, rappresentazione della driade moderna “Arborea”, una ballerina danzerà sulle melodie che tracceranno il percorso della storia, tra dialoghi, monologhi e momenti emozionali. L’esistenza dell’uomo non è dettata forse dalla somma dei suoi respiri? 

Questo spettacolo si propone di misurarli quei respiri, cogliendo i legami, talvolta impercettibili, tra quelle rette che sono destinate a non finire insieme il loro percorso, ma che sembrano conoscersi meglio di chiunque altro. 

“Rette Parallele” si fa ambasciatore di una verità più grande: respirare insieme è il vero atto rivoluzionario. Solo respirando insieme si potrà combattere l’indifferenza e, forse, comprendere il vero valore di un respiro. Parte del ricavato al netto dei costi vivi, sarà devoluto a favore di Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus l’unica realtà in Italia che si occupa, dal 1997, di ricerca scientifica per trovare una cura alla Fibrosi Cistica. Il progetto è autofinanziato dagli organizzatori e sarà itinerante per l’Italia. Organizzato da Paolo Vigato, volontario di Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus, diretto dal giovane regista siciliano Samuele Carcagnolo (autore, scrittore e regista) e scritto dalla giovane penna piemontese di Sara Cornelio (affetta da fibrosi cistica e già autrice di alcuni libri che raccontano la sua storia con la malattia). Il cast è composto da attori professionisti e da una ballerina

«Le rette parallele si incontrano, scontrano, si urtano, si confondono, ma il loro destino è di non finire mai insieme. E proprio come in geometria, anche nella vita reale, ci sono percorsi che entrano in contatto per un istante, si scontrano, talvolta si avvicinano, ma poi continuano ognuno per la propria strada, perché è inevitabile; forse una condanna, o semplicemente un aspetto dell’esistenza».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Giorgio Allara

Giorgio Allara
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!