Articolo »

  • 13 febbraio 2020
  • San Giorgio Monferrato

L'episodio a fine agosto 2019

Intossicazione alimentare alla mensa della Bobst di San Giorgio: due persone denunciate dai Carabinieri

Concorso in commercio colposo di sostanze alimentari nocive

Concorso in commercio colposo di sostanze alimentari nocive. È l’accusa con la quale i Carabinieri di Casale hanno denunciato a piede libero A.P., 48enne imprenditore, amministratore delegato di un’azienda che opera nel settore alimentare con sede a Roma e P.C., 50 anni, alessandrino, cuoco e responsabile attuazione normativa Haccp (“Hazard Analysis and Critical Control Points”, ovvero “Analisi dei rischi e punti critici di controllo”), sistema che viene utilizzato per garantire la salute e la sicurezza dei consumatori in riferimento al settore alimentare.
 
La vicenda riguarda l’intossicazione alimentare di 54 dipendenti della Bobst di San Giorgio che il 30 agosto dello scorso anno avevano consumato il pasto nella mensa aziendale.
Gli esami tecnico-sanitari e di laboratorio hanno evidenziato una correlazione inequivocabile tra l’intossicazione alimentare ed il mancato rispetto di alcune importanti norme sanitarie, che avrebbero determinato la presenza nel cibo dei batteri del tipo: “stafilococco aureo”.
 
Il servizio sul numero di venerdì 14 febbraio de "Il Monferrato"

Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Sandro Martinotti

Sandro Martinotti
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!