Articolo »

  • 12 maggio 2022
  • Casale Monferrato

Basket Serie A2

Con il punteggio di 64-88 per Scafati termina la stagione della Novipiù: la Givova si aggiudica gara-3 e avanza nei playoff

Top scorer del confronto Fabio Valentini, che mette a referto 17 punti in 29 minuti sul parquet

Con la serie sul 2-0 e la superiorità dimostrata nelle due partite di Scafati, gara-3 del “PalaEnergica Paolo Ferraris” appare fin dal pre-game un’autentica impresa per i ragazzi di coach Valentini, chiamati a vincere per allungare la serie. La partita è carica anche di solidarietà; è l’occasione per il presidente Zerbinati di ricevere la canotta rossoblù fatta all’uncinetto dalle donne di ANDOS, Associazione Donne Operate al Seno di Casale e della presentazione del Comitato a difesa del Santo Spirito. In campo la Givova fin dalla palla a due dà l’impressione di poter giocare con il pieno controllo del punteggio e del cronometro, fermando ogni buon momento dei rossoblù con canestri mortiferi. Il match si chiude senza troppi sussulti sul 64-88, occasione per i tifosi per la foto ricordo con i loro beniamini che hanno vestito la canotta rossoblù portando i colori di Casale e del Monferrato fino ai playoff.      

 

Finalmente l’infermeria della JBM è vuota: recuperato pienamente Martinoni mentre è in divisa da gioco Luca Valentini, anche se ci sono dubbi sulle sue reali condizioni. Per gara-3 coach Valentini schiera al via Fabio Valentini, Sarto, Williams, Hill-Mais e Okeke. I primi punti su azione della Novipiù li segna Fabio Valentini da tre, che subito corre in difesa facendo il segno degli occhiali. La difesa dei rossoblù dei primi minuti è da manuale: l’attacco di Scafati, che tanti danni aveva fatto al “PalaMangano” impiega quasi 3’ per trovare i primi due punti con Monaldi. I 5 punti consecutivi di Cucci riportano le due squadre in parità (7-7 al 5’). L’ennesima scorribanda di Cucci, uomo chiave del primo quarto, convincono lo staff tecnico rossoblù a fermare l’incontro sul 9-14. Il timeout sortisce l’effetto desiderato; la tripla di Valentini riavvicina le due squadre sul 14-15 e si inizia a lottare su ogni pallone. Il primo combattutissimo primo quarto va in archivio sul 17-22. Coach Rossi allunga la sua difesa marcando il portatore di palla fin dall’impostazione; questo manda subito fuori ritmo l’attacco rossoblù. Martinoni e Ghirlanda difendono fortissimo, mettendo in partita Williams. Al 15’ il match è ancora in grande equilibrio: 27-33 il punteggio sul tabellone. Formenti fa tutto bene in coast-to-coast ma fallisce l’appoggio più facile; in questo segmento di match anche Scafati costruisce buoni tiri, che il canestro non accoglie. Clarke trova canestri da tre tanto pesanti quanto estemporanei, mentre Fabio Valentini, con il canestro del 33-43 raggiunge la doppia cifra. Si va al riposo sul 38-43, con la JBM aggrappata al match e alla serie. 

Alla ripresa la Novipiù fatica a rientrare in ritmo; servono le triple di Hill-Mais e Valentini per rimettere in moto l’attacco rossoblù. Tanti errori dalla lunetta per i ragazzi di coach Valentini, che rimangono a due possessi di svantaggio (49-54 al 25’). David Cournooh mostra tutto il suo miglioramento da quando calcava in gioventù il parquet del “PalaFerraris” trovando senza sforzo 13 punti, top scorer in maglia Givova con meno di 10’ complessivi sul parquet a metà terza frazione. Il ritmo si abbassa nel terzo periodo e Scafati è sorniona ad allungare senza strappi sul +10, massimo vantaggio ospite. Il terzo quarto termina con il punteggio di 55-64. La tripla di Parravicini del 55-69 porta coach Valentini a chiamare timeout; in casa Scafati sono già scattati i festeggiamenti quando mancano 9’ alla sirena. La JBM non riesce a reagire ad una Scafati che gioca con il cronometro e tiene il ritmo bassissimo; coach Valentini si fa fischiare un fallo tecnico per proteste, più con l’intento di scuotere i suoi che per una reale pretesa. Cucci commette un banale fallo in attacco, il quinto per lui che deve abbandonare il match sul punteggio di 57-75. Quando mancano 3’ dalla sirena la Givova chiude virtualmente il match trovando il +20 (59-79). Nel finale minuti per Sirchia e Lomele, mentre i tifosi già salutano con i cori il roster della Novipiù 21-22. Finisce 64-88                                                   

                      

Due i giocatori della JBM che chiudono gara-3 in doppia cifra; Penny Williams realizza 10 punti mentre il top scorer rossoblù è Fabio Valentini con 17 punti. La JBM ha realizzato il 35% dei tiri tentati (7/21 da dietro l’arco), mentre la Givova ha una percentuale stellare, superiore al 55% All’intervallo le percentuali realizzative delle due squadre vedevano la JBM trasformare il 40% dei tiri tentati mentre Scafati aveva una percentuale del 57. La Novipiù vince la sfida a rimbalzo 39-36, mentre la Givova dispensa nei 40’ il doppio degli assist della JBM (18-9)

 

Questo il commento di coach Andrea Valentini: «Finisce qui la nostra stagione: Scafati passa meritatamente perché nei 120’ che abbiamo giocato, noi ne abbiamo giocati 90 alla pari, poi per 10’ per partita loro hanno accelerato e ci hanno messi in difficoltà. Hanno vinto meritatamente: sono una squadra lunga, esperta e bene allenata. Per quanto riguarda la partita, questa sera abbiamo fatto molto bene a livello di energia, abbiamo cercato di mettere più pressione sui loro portatori di palla. Siamo stati bravi per trenta minuti, l’unico problema è che abbiamo tirato male i liberi che è una cosa inspiegabile, perché in stagione li abbiamo sempre tirati bene. È stata una stagione molto positiva sotto tutti i punti di vista. Ringrazio il pubblico, che questa sera è tornato abbastanza numeroso al palazzetto: grazie, perché ci sono stati vicini per tutta la partita e spero che l’anno prossimo il "PalaEnergica" possa tornare a diventare il "fortino" che era prima del Covid. Bisogna ringraziare il Main Sponsor Novipiù, il presidente Zerbinati e tutto il consiglio di amministrazione per il supporto che ci hanno dato per tutta la stagione. Questa stagione è stata positiva perché sia Giacomo Carrera, che Stefano Comazzi e Giovanni Piastra hanno dato un contributo a livello tecnico importantissimo e senza di loro la stagione non sarebbe potuta essere questa. Ringrazio il preparatore fisico e lo staff medico, che quest’anno sono stati messi sotto pressione in vari momenti della stagione. A inizio anno avevo il sogno di arrivare a giocare il più avanti possibile, però per quello che ci è successo il sogno è stato fare la Supercoppa, la Coppa Italia e arrivare meritatamente ai playoff. Per questo faccio i complimenti a tutti i giocatori che sono stati qui perché hanno dato sempre il 100%, e includo anche Dalton Pepper che è stato con noi quando si è infortunato Williams nel girone di andata, e i ragazzi che ci hanno dato una mano in allenamento. Grazie anche a tutti i tifosi che ci sono stati vicino, di persona e sui social: a loro dico arrivederci a presto per un'altra stagione insieme. E infine rivolgo un pensiero a Giorgio Scienza, che dopo ogni partita mi ha sempre mandato un messaggio sul telefono con le sue osservazioni tencniche e le sue considerazioni che mi hanno sempre fatto enorme piacere”.

 

NOVIPIU’ JB MONFERRATO - GIVOVA SCAFATI 64-88 (17-22; 38-43; 55-64)

NOVIPIÙ JBM: Sarto 6, Valentini F. 17, Formenti 8, Sirchia, Williams 10, Lomele 3, Okeke 6, Martinoni 1, Ghirlanda 2, Leggio 2, Hill-Mais 9, Valentini L. n.e. All. Andrea Valentini.

GIVOVA SCAFATI: Mobio 8, Daniel 7, Parravicini 3, De Laurentiis 3, Clarke 9, Rossato 13, Cournooh 15, Monaldi 11, Cucci 11, Ikangi 8. All. Alessandro Rossi.

 


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Roberto Remorino

Roberto Remorino
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!