Articolo »

Brindisino, classe 1954

Nominato il nuovo prefetto di Alessandria: è Iginio Olita

La delibera del Consiglio dei ministri

Il Consiglio dei ministri, riunitosi martedì 25 febbraio a Palazzo Chigi, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, ha deliberato alcuni movimenti di prefetti: tra questi c'è Iginio Olita che si sposta da Verbano-Cusio-Ossola e assume le funzioni di prefetto di Alessandria.
 
Nato a Brindisi il 20 febbraio 1954 si è laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Padova, è coniugato. Entrato in carriera nel dicembre 1982, ha assunto servizio presso la Prefettura di Venezia in qualità di Vice Consigliere.
 
Dall'ottobre 1983 ha prestato servizio presso il Commissariato di Governo della Regione Veneto, svolgendo anche le funzioni di Componente della Commissione di Controllo  sull'Amministrazione della Regione Veneto.
 
Dall'ottobre 1994 ha assunto l'incarico di Vice Capo di Gabinetto presso la Prefettura di Venezia, dove dal 1998 ha ricoperto anche l'incarico di Dirigente dell'Ufficio Elettorale Provinciale.
 
Nel gennaio 1999 è stato trasferito presso la Prefettura di Udine, per svolgere le funzioni di Capo di Gabinetto.
 
Ha conseguito la promozione alla qualifica di Viceprefetto Ispettore a decorrere dal 1° gennaio 1999.
 
Nel marzo 2001 è stato trasferito presso la Prefettura di Vicenza per il disimpegno delle funzioni di Capo di Gabinetto; dal gennaio 2003 ha assunto l'incarico di Dirigente dell'Area Immigrazione, mantenendo la funzione di Capo di Gabinetto in via di reggenza.
 
Nell'ottobre 2003 è stato trasferito presso la Prefettura di Mantova per assumere l'incarico di Vicario.
 
Dal maggio 2007 è stato trasferito a Roma - Ministero, Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali per espletare l'incarico di Capo di Gabinetto del Capo Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali.
 
Nello stesso anno è stato nominato Componente del Comitato di sostegno e monitoraggio delle Commissioni Straordinarie incaricate della gestione dei consigli comunali e provinciali sciolti per infiltrazioni mafiose.
 
Dall'aprile 2009 ha assunto l'incarico speciale, ai sensi dell'art. 12, comma 2, del decreto legislativo 139/2000, presso la Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Roma.
 
Dal 16 aprile al 18 dicembre 2009 è stato inviato in missione a l'Aquila, per le esigenze connesse ai noti eventi sismici, quale Coordinatore dei Dirigenti e del Personale dell'Amministrazione Civile del Ministero dell'Interno inviati in missione ed assegnati dal predetto ai COM della zona (n. 84 unità); inoltre in detto periodo lo stesso ha svolto le funzioni di Vice Coordinatore del COM dell'Aquila Centro, occupandosi della tutela della popolazione del capoluogo, collaborando con il Prefetto dell'Aquila Franco Gabrielli.
 
Tra le attività disimpegnate nel corso della carriera si ricordano le gestioni commissariali dei Comuni di Fiesso d'Artico (VE), di Vigonovo (VE), di Dolo (VE), di Musile di Piave (VE), Sabbioneta (MN) e di San Bonifacio (VR).
 
Dal 14 giugno 2010 è assegnato alla Prefettura - U.T.G. di Verona per svolgere le funzioni vicarie. Ha svolto, inoltre, le funzioni di coordinatore della Sezione Distaccata della Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Verona, dal 01/07/2011 al 31/12/2012.
 
E' stato Vice Prefetto Reggente della Prefettura di Verona per il periodo dal 1° Aprile 2015 al 25 Giugno 2015.
 
Ha svolto l'attività di Revisore Contabile presso il Consorzio per la Zona Agricolo - Industriale di Verona, in rappresentanza del Ministero dell'Interno.
 
Dal 23 maggio 2016 è prefetto del Verbano Cusio Ossola e ora è passato ad Alessandria.

Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Pier Felice Scagliotti

Pier Felice Scagliotti
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!