Articolo »

Sanità

Avo Casale Monferrato accoglie le nuove volontarie

Dopo il corso di formazione

Da sinistra Rita Pagliano, Anna Buccino, Rosamaria Xompero

L’associazione Avo Volontari Ospedalieri di Casale Monferrato «è lieta di riconoscere come volontarie effettive le tirocinanti che, dopo il corso di formazione e il tirocinio operativo in affiancamento ai tutor esperti, iniziano il servizio a pieno titolo». 

Ci dicono dal Consiglio direttivo: «Siamo davvero felici di accogliere in seno all’associazione le nuove volontarie Anna Buccino, Rita Pagliano e Rosamaria Xompero: sono preparate, molto motivate a prestare il servizio a favore delle persone che più ne hanno bisogno e lo fanno nel migliore dei modi, con delicatezza, gentilezza e disponibilità all’ascolto!».

L’associazione, che a Casale è stata fondata nel 1980 per merito di Piero Capra Marzani, opera ad oggi nelle corsie dell’ospedale, all’interno della Casa di Riposo di Piazza Cesare Battisti e del pensionato civile Giumelli, collaborando anche con le associazioni Vitas e Il Giardino di Cicci per assicurare il benessere degli ospiti. 

Ma Avo. non è soltanto una realtà locale: infatti conta ad oggi oltre 200 sedi in Italia per un totale di circa 16.000 volontari, guidati e coordinati dalla Federavo (Federazione nazionale che supporta le realtà locali con convegni, formazione continua, supporto legale e linee guida) che si spendono quotidianamente per portare compagnia, conforto, calore umano alle persone che si trovano in condizioni di fragilità per la malattia o la solitudine, essendo ormai comprovato che la presenza, l’ascolto e il dialogo sono aspetti fondamentali della cura.

Secondo la presidente Chiara Patrucco «stiamo operando bene e crediamo fortemente nel valore del nostro servizio! Siamo lieti di comunicare che dal mese di aprile avvieremo la collaborazione anche con il Centro Diurno Mnemosine di Casale Monferrato, dedicato alle persone affette da declino cognitivo,  in affiancamento ai volontari di Vitas e de Il Giardino di Cicci, rafforzando così la collaborazione con le istituzioni socio sanitarie e assistenziali e con le associazioni del territorio che hanno mission analoghe alla nostra. Inoltre, siamo felici di constatare che grazie alla partecipazione alla Fiera di San Giuseppe che ci ha dato maggior visibilità, abbiamo raccolto manifestazioni di interesse da parte di nuovi aspiranti volontari, per i quali è previsto nei prossimi mesi l’avvio del corso di formazione».

Per conoscere meglio l’Associazione si possono consultare la pagina Facebook e il sito internet www.avocasalemonferrato.it. Per informazioni si può contattare la consigliera Paola Burrone al numero 338 953 89 87, dal lunedì al sabato.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Marco Imarisio

Marco Imarisio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!