Articolo »

  • 16 maggio 2019
  • Casale Monferrato

Venerdì in campo i quarti di finale: si parte alle 10 al Memorial Cucchi

Si procede a ritmi serrati sui campi dello Sport Club Nuova Casale per il 2° Itf World Tennis Tour – Memorial Maurizio Cucchi, torneo internazionale dotato di un montepremi complessivo di 15mila $. Giovedì sono andati in scena gli ottavi di finale del tabellone di singolare e i quarti di doppio. Sul centrale di Via Marzabotto, il ‘next gen’ di casa Filippo Moroni, non è stato in grado di fare il bis dopo l’ottimo primo turno.

A prevalere è stato Federico Iannaccone nel ‘derby’ tra wild card, con lo score di 6-3, 6-1. «Ho giocato troppo indietro la linea di fondo. Bravo il mio avversario a mantenere una linea tattica perfetta. Dal canto mio sono stato troppo remissivo e non sono stato in grado di disinnescare Federico. Sono comunque soddisfatto per il mio torneo e dalle settimane che lo hanno prceduto, con le vittorie all’Itf Junior di Firenze e i quarti di finale al 25mila $ di Vercelli». Il commento di Moroni al termine del match di ottavi di finale.

Da sottolineare invece l’eccellente qualità di gioco di Moroni, nel primo match contro il lombardo Alessandro Petrone, numero 8 del main draw e 675 del ranking mondiale. Nella parte alta del tabellone, prosegue la corsa del russo Alen Avidzba, 380 delle classifiche mondiali, che ha battuto 6-1, 7-5, Andrea Guerrieri. Avanza anche Francesco Forti, 485 Atp, testa di serie numero tre. L’allievo di Claudio Galoppini, ex allenatore di Paolo Lorenzi e Flavia Pennetta, ha rimontato il giovane Emiliano Maggioli: 4-6, 7-6, 6-4, dopo una battaglia di tre ore di gioco. Continua a stupire il percorso del qualificato Samuele Ramazzotti, in grado di estromettere 6-3, 6-0 Alessandro Ceppellini. Out Stefano Battaglino per mano dell’elvetico Riccardo Maiga (6-3, 6-1).  

Bene Giovanni Fonio, novarese, numero 4 del tabellone, 504 del ranking professionistico, vincitore dopo un’ottima prova dal gioco solido e profondo, contro il qualificato Luca Tomasetto: 6-4, 7-6, lo score finale. Il tedesco Pascal Meis, 666 del ranking mondiale s’impone in rimonta sul giovane Mirko Cutuli. Ultima sfida di giornata è andata alla wild card Mattia Frinzi, che si è imposto 7-6, 6-1 su Giorgio Ricca. Nei doppi, marcia serrata verso le semifinali della coppia numero 1 del seeding, composta da Francesco Forti e Mattia Frinzi.

Fuori dai giochi il tandem di casa composto da Filippo Moroni ed Edoardo Eremin, battuti nei quarti di finale dall’ucraino Marat Deviatiarov e Francesco Vilardo. Proprio l’acquese Eremin, testa di serie numero due in singolare, è stato sorpreso dal gioco frizzante del qualificato Ramazzotti, tennista assai temibile, capace di incanalare un parziale di quattro incontri vinti fino ai quarti di finale. Avanti in doppio anche la coppia rossocrociata composta da Gabriele Moghini e Nicolas Parizzia, così come Dambrosi e Maggioli (vincitori contro gli australiani junior Hijikata e Sweeny). Orario di gioco per venerdì, protagonisti i quarti di finale di singolare. Si parte alle 10. Campo 1: Meis-Forti, a seguire Fonio-Maiga. Campo 2 dedicato alle semifinali di doppio: Deviatarov/Vilardo vs Moghini/Parizzia, a seguire Forti/Frinzi vs Dambrosi/Maggioli; campo 3: Avidzba-Frinzi, a seguire Iannaccone – Ramazzotti. Ingresso libero.

Nella foto Filippo Moroni