Articolo »

Cordoglio in Valcerrina per la scomparsa di Luigi Serra

Cordoglio in Valcerrina per la prematura dipartita del 72enne Luigi Serra, ex amministratore, Cavaliere della Repubblica e agricoltore di Sant’Antonio, i cui funerali sono stati celebrati ieri, giovedì 6 febbraio.

«Il significato più grande di quanto rappresentasse Luigi per tutti noi è dato dalla numerosissima presenza di famigliari, amici e conoscenti oggi al suo funerale e durante il Santo Rosario celebrato ieri sera» ha commentato il parroco don Gioachino Bacino, sottolineando che «rarissimamente ho visto così tante persone per l’ultimo saluto di un nostro compaesano».

Luigi, oltre ad essere stato un apprezzato agricoltore di bestiame, avere moltissimi amici ed essere particolarmente stimato, aveva altresì assunto, per un certo periodo, le funzioni da sindaco durante il mandato Caramellino. «Era un amico, fratello e benefattore - ha aggiunto don Bacino, - amava stare con la gente, era espansivo e si interessava di tutto».

Così il sindaco Fabio Olivero: «Quella di Luigi è una perdita importante per la nostra comunità; era un agricoltore molto appassionato e noto. La sua azienda era un modello tanto che, ricordo, un funzionario pubblico la ritenne ideale per le visite didattiche delle scolaresche. Spesso mi chiamava per parlare della vita del Comune: riflessioni e preoccupazioni sempre rivolte alla collettività e mai a se stesso. Lui era tante cose ma, soprattutto, era un amico».

Luigi, celibe, ha sempre vissuto nella casa di famiglia a Sant’Antonio; negli ultimi tempi si era improvvisamente ammalato e giovedì scorso è mancato al nosocomio casalese, lasciando le sorelle Lucia e Lidia. Per il suo funerale aveva richiesto «non fiori ma oblazioni per la parrocchia di Sant’Antonio». La salma riposa nel cimitero della piccola frazione odalenghese.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

William Genova

William Genova
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!