Articolo »

  • 29 novembre 2019
  • Casale Monferrato

Aveva 68 anni

Addio a Roberto Morbelli, figura di spicco dell'arte e della cultura monferrina

Il cordoglio della città

È morto oggi pomeriggio, venerdì 29 novembre, all'Hospice di Casale, Roberto Morbelli, 68 anni. Figura di spicco nel mondo dell'arte e della cultura monferrina, per il suo contributo a tenere via la memoria del suo bisnonno Angelo Morbelli, grande pittore divisionista, permettendo sempre la visita allo studio a villa Maria, alla Coma di Rosignano, in collaborazione con gli Amis dla Curma, associazione di cui era stato co-fondatore.  Lascia la moglie Tiziana Percivalle e i figli Alessandro e Marco. 

La commossa testimonianza di Annita Rosso, presidente degli Amis dla Curma: «Ci lascia un caro amico e una persona generosa, sempre disponibile ad aprire Villa Maria per iniziative culturali, in primis l'estemporanea di pittura di luglio, nella data della nascita del bisnonno Angelo, evento da lui ideato, giunto alla quattordicesima edizione».

Aggiungiamo che lo studio di Morbelli ricavato come una torretta sul Monferrato in cima alla villa, era stato oggetto di visita dei critici Vittorio Sgarbi e Aurora Scotti, della scrittrice Natalia Aspesi, dei giornalisti della londinese National Gallery (in vista poi di una grande mostra sul Divisionismo) e degli esperti della Normale di Pisa (per uno studio delle tecniche pittoriche).

Pur gravemente ammalato Roberto Morbelli aveva voluto partecipare, sentendosi molto gratificato, agli ultimi eventi che avevano ricordato Angelo nel centenario della morte (il grande pittore è sepolto al cimitero di Casale) come le mostre di Milano e Casale e l'intitolazione del Liceo artistico al Leardi.

Il funerale si terrà lunedì 2 dicembre alle ore 10,30 nella chiesa di Porta Milano a Casale, dove domenica 1° dicembre alle ore 19 sarà recitato il rosario.

Cordoglio è stato espresso dal sindaco di Casale, Federico Riboldi: «A nome mio, dell'Amministrazione comunale e della città di Casale Monferrato, è doveroso ricordare e ringraziare Roberto Morbelli, che ha contribuito fin dal 1995, anno di apertura del Museo Civico, ad arricchire le collezioni con il deposito ultraventennale della prestigiosa collezione di dipinti del grande artista maestro del divisionismo Angelo Morbelli».

«In particolare durante questo ultimo anno lo ricordiamo molto impegnato durante il centenario della morte del pittore, prima celebrato con l'importante  mostra milanese alla Gam e in seguito con le manifestazioni indette dal Comune di Casale Monferrato che hanno portato alla mostra al Museo Civico della scorsa estate, mostra a cui collaborò attivamente con un testo in catalogo, con la disponibilità a ospitare studiosi alla casa-studio alla Colma e a mettere a disposizione documenti d'archivio e immagini. Lo ricordiamo ancora al museo in occasione della chiusura della mostra, a fine settembre, e all'inaugurazione del nuovo Liceo Artistico, che porta il nome di famiglia, aperto recentemente all'Istituto superiore Leardi. Salutiamo e ringraziamo, quindi, Roberto Morbelli per il suo grande amore per il nostro, e suo, territorio, che ha saputo valorizzare e far conoscere a livello nazionale e internazionale».