Articolo »

Basket Serie A2 Fase a orologio

La Novipiù sprofonda a Cividale: al “PalaGesteco” la UEB si impone 89-64

In un incontro che ha visto i monferrini in difficoltà contro una squadra in grande condizione, il top scorer dei rossoblu è Kelly con 14 punti. Preoccupano le condizioni di Martinoni, che non è entrato nella ripresa per un problema alla caviglia

C.J. Kelly e Tommaso Fantoma (foto M. Dalla Zuanna)

Dopo il bell’acuto contro Udine, in parte vanificato dalle vittorie di Agrigento contro la Fortitudo Bologna e di Latina contro Verona, la Novipiù incrocia il proprio destino ancora con una squadra friulana, la UEB Cividale dell’ex Lucio Redivo. Le "Aquile" di coach Pillastrini, con un notevolissimo ruolino di 8 vittorie in 8 partite nella Fase a orologio, prima di incrociare i rossoblu, sono in corsa per ottenere la certezza aritmetica dell'accesso ai play-off e, con la spinta di un “PalaGesteco” stracolmo, fin dall’inizio dell’incontro provano l’allungo. La Novipiù nel primo tempo non trova mai il bandolo della matassa e sprofonda sul -26, gap con il quale rientra negli spogliatoi. Alla ripresa del gioco l’atteggiamento dei rossoblu è quello della resa: complica la situazione lo stop di Martinoni per un infortunio alla caviglia. L’uscita stagionale più brutta di Monferrato Basket termina con il punteggio di 89-64. Adesso, per scongiurare la retrocessione diretta, la Novipiù dovrà vincere contro Chiusi domenica 21 aprile al “PalaEnergica” sperando che Latina e Agrigento non trovino punti nelle due partite che restano.     

 

Coach Cova conferma per il match di Cividale del Friuli il quintetto composto da Calzavara, Kelly, Pepper, Fall e Martinoni. I primi punti dell’incontro li mette da tre l'ex Lucio Redivo; il primo rossoblu ad andare a segno è capitan Martinoni. Non si gioca su ritmi trascendentali: i canestri di Miani e Dell’Agnello portano avanti Cividale 15-8 costringendo coach Cova a fermare il match. Castellino rileva un poco ispirato Kelly, che nelle ultime uscite si era rivelato efficace soprattutto nel secondo tempo. Mastellari in pochi secondi segna, ruba palla in difesa e trova un canestro da tre con fallo per il 23-12 al minuto 9. I due punti di Rota dalla lunetta sono gli ultimi del primo quarto, che termina sul 27-16.

Pepper e Kelly provano a tenere in partita la Novipiù, ma Miani e Mastellari - il primo giocatore della serata a raggiungere la doppia cifra - continuano a incrementare il vantaggio delle "Aquile". Al minuto 14 la Novipiù segna il primo tiro libero della partita; i rossoblu sono invece ancora a secco nel tiro da tre punti. Al minuto 16 la Novipiù sprofonda sul -20, faticando nella fase offensiva e senza essere mai realmente efficace in difesa. La UEB "passeggia" sugli avversari: Redivo penetra, scarica a Dell’Agnello che ripassa a Redivo, libero di tirare lasciando rimbalzare il pallone sul posto: tre punti per i padroni di casa e azione da cineteca al “PalaGesteco”. Ancora Redivo, che da lontanissimo segna l’ultimo canestro del primo tempo che termina 54-28. La Novipiù non ha realizzato triple prima di rientrare negli spogliatoi, Cividale ne ha messe 9. 

All'inizio del secondo tempo Martinoni  resta seduto in panchina con il ghiaccio sulla caviglia; il capitano si era fermato nei minuti finali del primo quarto per una probabile distorsione. I rossoblu non tornano con convinzione in difesa o, quando invece si schierano, lasciano tantissime opzioni alle "Aquile" friulane. Con pochissime emozioni e poche interruzioni, il terzo quarto termina 74-50. Nell’ultimo mini tempo lo spartito non cambia: i giocatori si concentrano sulle statistiche, senza insistere in difesa. La Gesteco manda in campo i giovanissimi con oltre tre minuti ancora da giocare,  mentre coach Cova prova un quintetto "alto" mettendo sul parquet Romano e Kadjividi insieme a Fall. La partita termina, senza ulteriori spunti degni di cronaca, con il punteggio di 89-64.                   

                                                              

Nonostante la difficoltà a segnare punti, sono 4 i giocatori rossoblu in doppia cifra. Martinoni raggiunge quota 10 punti in soli 18’ di impiego, Fall ne segna 11. L’ex Pepper mette a referto 12 punti, mentre il top scorer dei monferrini è Kelly con 14. All’intervallo lungo le statistiche erano piuttosto nette: Cividale trasformava in punti il 60% dei tiri tentati, la Novipiù il 41% con un pesantissimo 0/8 da dietro la linea dei 6,75. A fine partita le percentuali di tiro dei rossoblu sono migliorate di poco (45,8% con 5/19 da tre) mentre, senza dover forzare alcuna situazione di gioco, Cividale ha mosso la retina nel 56% dei tiri tentati. Nettamente a favore dei padroni di casa la lotta a rimbalzo (35-28), mentre il conteggio degli assist ben definisce l’intero incontro con il 21-9 a favore dei friulani.  

 

 

UEB GESTECO CIVIDALE - NOVIPIU’ MONFERRATO BASKET 89-64 (27-16; 54-28; 74-50)

CIVIDALE: Dell'Agnello 19 (8/12, 1/1), Mastellari 19 (3/5, 4/6), Redivo 17 (1/3, 5/6), Miani 11 (4/4, 1/2), Lamb 8 (3/4, 0/2), Marangon 5 (1/4, 1/1), Isotta 4 (2/3, 0/1), Rota 2, Berti 2 (1/3), Campani 2 (1/3, 0/1), Begni 0 (0/3), Moretti. All. S. Pillastrini.
NOVIPIÙ: Kelly 14 (3/5, 2/6), Pepper 12 (3/5, 2/7), Fall 11 (5/11, 0/1), Martinoni 10 (4/6, 0/2), Calzavara 8 (4/6), Fantoma 7 (2/3, 1/2), Kadjividi 2 (1/1, 0/), Castellino (0/1), Romano (0/2, 0/1), Pianegonda. Baj e Bertaina n.e. All. S. Cova.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Noris Morano

Noris Morano
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!