Articolo »

Cerrina

L'addio al sindaco Visca: sabato le esequie

Amministratore e funzionario aziendale

Non ce l’ha fatta Aldo Visca, 67 anni il 19 di novembre, ex funzionario aziendale, amministratore pubblico, politico, sindaco di Cerrina Monferrato dal 1987 al 2004 e dal 2009 fino all’attuale legislatura, e consigliere provinciale con delega all’Ambiente e alla Programmazione Urbanistico-Territoriale. Il Covid_19 ha avuto la meglio su di lui, strappandolo alla vita in poco più di due settimane.

Lo scorso 29 ottobre era stato ricoverato al Santo Spirito di Casale Monferrato, a causa di una persistente febbriciattola che, tra alti e bassi, era comparsa qualche giorno prima, fino al repentino innalzamento, che aveva fatto propendere per il ricovero in ospedale. Tre giorni più tardi, era stato trasferito in terapia intensiva, mentre il tampone molecolare dava esito positivo. Nei giorni a seguire, le sue condizioni  parevano essersi stabilizzate poi, all’improvviso, il peggioramento e sabato 14 novembre il decesso.

Nel giro di poche ore, la notizia ha fatto il giro di provincia e regione, mentre sulla rete e sui social si sono susseguiti, a centinaia, i messaggi di sconcerto, incredulità, cordoglio e vicinanza alla moglie Anna e al figlio Vittorio.

Originario di Trittango, nel Comune di Villadeati, e terzogenito di tre fratelli (Anna ed Elda), Aldo si era diplomato geometra al Guarini di Torino, abbracciando, fin da giovane, la passione per la politica, prima tra le fila del Partito Socialista, poi in quelle del PdL e, infine, in Forza Italia. In amministrazione comunale era entrato nel 1985 con l’allora sindaco Pier Luigi Cavallo e, da allora, il suo avanzamento politico-amministrativa è sempre stato un crescendo.

La sua lunga carriera di amministratore pubblico e, ancor più, la sua ininterrotta presenza nel quadro politico, con il suo costante impegno, ne avevano fatto di lui, non “un” sindaco, ma “il” sindaco. Parlare del Comune di Cerrina Monferrato e parlare di Aldo Visca era divenuto un tutt’uno. Presto, Visca aveva assunto ruoli di prim’ordine nella vita amministrativa locale e provinciale, riscuotendo crescenti consensi.

Tra gli ulteriori incarichi, nel 2002 era stato primo presidente della Comunità Collinare della Valcerrina; nel 2004 era stato eletto, per la prima volta, alle provinciali; nel 2003/04, presidente del Lions Club Valcerrina; dal 2008 al 2012, presidente della Sb La Monferrina, poi, membro del cda di Cosmo.

Il suo quotidiano è sempre stato pienamente spartito, fino alla quiescenza, tra lavoro (Patelec e Patelec Cords & Cable) e Comune, dove non c’è stato giorno in cui non abbia garantito la sua presenza. Grazie al suo impulso, molteplici sono state le opere, le iniziative e i progetti che han preso forma negli anni. Dalle infrastrutture alla viabilità fino al sostegno alle associazioni nascenti e/o esistenti; la sua attenzione e sensibilità per Cerrina e per la sua gente, mai sono venute meno. Nella diversa filosofia e visione di governo, malgrado gli animati dibattiti, anche le opposizioni gli hanno sempre dimostrato rispetto.

Quest’anno, tra i suoi ultimi impegni, ci sono stati: la programmazione della riqualificazione delle Scuole Ester Depetrini Bollo (bando 900mila euro) e la ristrutturazione dell’ex circolo, ora sede dell’Unione dei Comuni; il sostegno alle attività sociali per gli anziani del pensionato; la fornitura delle borraccette eco in Tritan agli studenti delle scuole.

Ad intervallare i suoi pressanti impegni, poi, non sono mancate le passioni per il ballo liscio, il gioco delle bocce e la squadra del cuore (Juve). 

A distanza di giorni, la sua dipartita lascia ancora senza parole e senza fiato i suoi concittadini, gli amici e le tantissime persone che, silenziosamente, si erano strette intorno al dolore di Anna, Vittorio e delle sorelle Anna ed Elda, facendo il “tifo” per la sua guarigione. Ancora, c’è sconcerto e incredulità, mentre lacrime e dolore non trovano pace. I funerali, in diretta sulla pagina Facebook della parrocchiale dei SS Nazario e Celso, verranno celebrati sabato 21 novembre. Famiglia e vicesindaco stanno valutando le modalità per evitare assembramenti e garantire la salute pubblica.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Augusto Bianco

Augusto Bianco
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!