Articolo »

Iniziativa

Il calendario dell’Anfass dedicato ai Castelli del Monferrato

Presentazione nella sala riunioni della associazione di volontariato

Il fortunato calendario dialettale “Casà ‘d ‘na  vòta” del 2020, stampato in edizione di pregio e tiratura limitata per i collezionisti grazie al contributo del Centro Servizi Volontariato di Asti e Alessandria, è disponibile con un’offerta libera di almeno 3 euro presso le edicole, le librerie, i negozi, la sede cittadina dell’Anffas (via Leardi 8) e, dai primi di dicembre, presso  la bancarella che come ogni anno sarà allestita nella centrale via Roma.

È stato presentato mercoledì nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella sala riunioni dell’Associazione. Giunto al ventitreesimo anno, come hanno ricordato la vicepresidente Paola Leporati e Silvia Scagliotti, l’almanacco prosegue la pubblicazione, a sei anni dalla scomparsa dell’indimenticato maestro Teresio Malpassuto ideatore dal 1997 della lodevole iniziativa benefica. Realizzato su progetto editoriale di Mario Cravino, Dionigi Roggero e Luigi Angelino con grafica del tecnico di Computer Graphic Andrea Girino di Ticineto, è dedicato  al carducciano “esultante di castella e vigne suol d’Aleramo”.

Sfogliando i mesi dell’anno sfilano, nelle pagine ricche di belle immagini e di tante curiosità, i castelli del Monferrato. Da Casale (gennaio) a Camino (febbraio), da Cereseto (marzo) a Giarole (aprile), da Gabiano (maggio) a Frassinello e Lignano (giugno), da Moncalvo (luglio) a Uviglie (agosto), da San Giorgio (settembre) a Pomaro (ottobre), da Murisengo (novembre) a Villadeati (dicembre). Nell’ultima pagina l’indice completo di tutte le ventitre copertine e utili indicazioni sulla lettura dei termini dialettali. È il dono più gradito in ogni occasione.