Articolo »

Basket Serie A2

La Novipiù ci crede e conquista al supplementare gara-1 della serie playout contro Chieti: 72-78 il finale al "PalaTricalle"

Il top scorer rossoblu di serata è Matteo Formenti, autore di 20 punti (5/8 da tre e 5/6 ai liberi). Torna a mostrare tutta la sua esplosività Ellis, che con 15 punti e 5 assist registra un +24 di valutazione

Matteo Formenti MVP di Gara-1 a Chieti

La Novipiù torna al PalaTricalle “Sandro Leombroni” dopo solo una settimana: ma in sette giorni è cambiato tutto. La Novipiù è andata a meno di un decimo di secondo dalla retrocessione diretta, l’istante di ritardo con il quale giovedì Musso ha scagliato la tripla contro la Stella Azzurra. E sette giorni dopo, nello stesso palazzo dello sport, la permanenza nella seconda serie nazionale è nuovamente in palio. La Novipiù parte convinta, trovando in Martinoni un fondamentale pilastro offensivo. Il ritmo del match non decolla e nel secondo periodo vanno in scena tre minuti senza canestri. La partita si fa nervosa e spezzettata, scenario prevedibile in un playout. All’intervallo il gap di 6 punti fra le due compagini ben descrive un primo tempo che ha visto, fosse un match di pugilato, prevalere solo ai punti la Novipiù. Si riparte con i rossoblù che provano a mettere in ghiaccio il match, spegnendo i tentativi di rientro della Caffè Mokambo. Rieti non si arrende e riesce ad impattare sul pari 64 con Serpilli e Mastellari, trascinando il match al supplementare. Nell’overtime due magie di Justice indirizzano il match verso i monferrini. La settimana incredibile della Novipiù, iniziata con la disfatta di domenica scorsa, passata per la retrocessione sfiorata per un decimo, si conclude con la vittoria in gara-1.        

 

Coach Comazzi si gioca gara-1 del playout schierando sul parquet Ellis, Sarto, Justice, Carver e Martinoni. I primi punti della serata li mette a referto Martinoni, sfidato da tre dalla difesa della Caffè Mokambo. Si parte su ritmi non esaltanti: la tripla di Ellis regala al minuto 6 il massimo vantaggio temporaneo ai rossoblù (6-12). Chieti è una squadra paziente, e sfruttando qualche palla persa di troppo dei monferrini, Jackson porta avanti la Caffè Mokambo (15-14 al 7’). Formenti trova minuti di qualità in fase offensiva e difensiva: stessa energia trovata da coach Comazzi in Valentini, che segue Roderick per tutto il campo come un’ombra annullandone l’efficacia. Martinoni è il primo giocatore di serata a raggiungere la doppia cifra, con 11 punti segnati in un monumentale avvio di partita. Dopo alcune azioni decisamente confusionarie termina il primo quarto: 19-26 il parziale. Il gioco si fa più veloce ad inizio seconda frazione, ma crollano le percentuali di tiro: il primo canestro del secondo quarto lo segna dopo tre minuti Formenti, con un gioco da 3+1 (19-30). Si continua a segnare pochissimo, nonostante in campo si vedano alcune azioni offensive ben orchestrate. Ancellotti lascia sul posto Carver e segna i primi punti su azione del secondo quarto dei padroni di casa (23-30 al 17’). Fallo tecnico per proteste a coach Rajola, che “protegge” Roderick nervosissimo attirando su di sè il fischio. Il momento di tensione risveglia Roderick, che nel ribaltamento di fronte trova i suoi primi punti di serata. Gli arbitri sono sommersi dalle proteste del PalaTricalle e rallentano la ripresa in gioco. Spezzettato e confuso anche il finale del primo tempo: 29-35 il punteggio con il quale le squadre rientrano nello spogliatoio.

Si riparte con i canestri dalla lunetta di Roderick e Serpilli, il migliore in campo per Chieti, che recupera un bel pallone scippandolo a Martinoni lanciato a canestro. Ancellotti trova un bel break e riporta la Caffè Mokambo a -2 (33-35 al 23’). Completo blackout dell’attacco rossoblù: riaccende la luce Justice con una tripla fulminea sulla rotazione perimetrale. Il Monferrato Basket difende il doppio possesso di vantaggio: si sblocca dopo qualche errore al tiro Leggio per il momentaneo 36-42 al 25’. La Caffè Mokambo è una squadra pericolosissima, capace in un attimo di riorganizzarsi: la schiacciata di Ancellotti del 40-42 convince coach Comazzi a fermare subito il match. L’esperienza di Formenti si fa sentire: nei momenti di massima difficoltà la Novipiù sa di potersi aggrappare su di lui e su capitan Martinoni. Sarto e Ellis realizzano due canestri di puro cuore e incoscienza, decisivi per aprire un pesante parziale. Si va all’ultimo mini-intervallo sul 45-52. Serpilli continua a sgusciare fra le maglia della difesa rossoblù, concentrata ed efficace ad annullare gli americani di coach Rajola. Ellis ritrova la velocità sul primo passo mostrata nella fase iniziale della stagione, battendo sistematicamente il marcatore diretto: suo il canestro del 48-56 che costringe lo staff tecnico della Caffè Mokambo a fermare il match. Ottime azioni difensive dei rossoblù, che generano ottime transizioni. Mastellari con una tripla seguita da un gioco da 3+1 porta Chieti a -1 (58-59 al 35’). Jackson entra in partita, segnando e caricando i suoi, ma trascende e viene sanzionato con un pesantissimo fallo tecnico. Bartoli porta dalla lunetta Chieti avanti (62-61 al 37’), Formenti con una tripla sul ribaltamento di fronte ricaccia indietro i padroni di casa. Timeout a 78’’ dalla sirena: in uscita dalla sospensione Roderick fallisce l’aggancio, Carver non trova neppure il ferro. Bartoli inchioda il pari 64 a 25’’ dalla sirena, mentre Ancellotti cade a terra tenendosi la caviglia. Ellis in isolamento fallisce il canestro della vittoria e per assegnare gara-1 della serie di playout si dovrà ricorrere ai tempi supplementari. 

Il primo overtime inizia con il canestro di Roderick a cui replica con una schiacciata Ellis. Un Serpilli indiavolato costringe Martinoni a commettere il suo quinto fallo personale. Kodi Justice trova due triple incredibili, Formenti non vuole essere da meno: suo il canestro del 70-75 al 44’. Chieti ritarda nel commettere fallo e fermare il gioco. È Sarto il closer del match dalla lunetta. Finisce 72-78.        

                      

Quattro giocatori rossoblù in doppia cifra con i punti, Carver in doppia cifra con i rimbalzi (12). Justice si accende nel finale e realizza 15 punti complessivi. Ellis torna a mostrare il suo proverbiale primo passo, sfuggendo continuamente alle marcature di coach Rajola e segnando complessivamente 15 punti in 41 minuti. L’esperienza nel basket conta: Martinoni chiude il match con 12 punti realizzati a inizio partita, seguiti da tantissima solidità e leadership. Non trema mai la mano ad un giocatore che in carriera ha chiuso il triplete: Formenti chiude gara-1 con 20 punti, tutti da tre o dalla lunetta per il +26 di valutazione finale maturato in 31 minuti di impiego sul parquet. Le percentuali di tiro vedono i rossoblù al 39% (13/33 da tre) mentre Chieti ha litigato a lungo con i ferri chiudendo con il 32% di conclusioni trasformate in punti. Percentuale realizzativa bassissima all’intervallo per entrambe le squadre: 37% della Novipiù (con 5/15 da dietro l’arco) e 33% per la Caffè Mokambo. Il conteggio finale dei rimbalzi è in sostanziale equilibrio (46-45 per Chieti) mentre chiude decisamente avanti la Novipiù nel computo delle assistenze (17-10)

 

 

CAFFE’ MOKAMBO CHIETI - NOVIPIU’ MONFERRATO BASKET 72-78 d.t.s. (19-26; 29-35; 45-52; 64-64)

Chieti: Serpilli 24 (5/7, 1/5), Ancellotti 13 (5/10), Bartoli 11 (3/7, 0/2), Mastellari 11 (1/4, 2/4), Jackson 7 (1/6, 1/7), Roderick 6 (2/6, 0/6), Thioune, Reale (0/1 da tre), Spizzichini. Febbo n.e. All. Rajola.

NOVIPIÙ: Formenti 20 (5/9 da tre), Ellis 15 (4/5, 1/5), Justice 15 (0/5, 5/9), Martinoni 12 (4/9, 1/2), Carver 8 (4/13), Sarto 6 (1/1, 1/4), Leggio 2 (1/1, 0/3), Valentini (0/2, 0/1). Ghirlanda, Mele e Poom n.e. All. Comazzi.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Daniela Sapio

Daniela Sapio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!