Articolo »

Braccio di ferro

La Cassazione non accoglie il ricorso della Coutenza

Querelle con il Comune di Casale riguardante le tariffe demaniali

La Cassazione ha respinto il ricorso presentato dalla Coutenza Canali Lanza Mellana e Roggia Fuga  contro la sentenza del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche. La decisione della Corte Suprema è stata emessa il 26 febbraio. In primo grado, il 4 dicembre 2014, la Coutenza venne condannata a restituire al Comune di Casale Monferrato la somma di 428.746,67 euro oltre gli interessi dal 28 giugno 2011 al saldo e con condanna alle spese di giudizio.

Con l’impugnata sentenza, il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche dichiarò a sua volta  inammissibile l’appello proposto dalla Coutenza contro la decisione del Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche che aveva accolto l’opposizione promossa dal Comune di Casale Monferrato contro l’ingiunzione «fiscale con la quale era stato intimato il pagamento di maggiori canoni di concessione».  Poi il ricorso alla Corte Suprema con la pronuncia di qualche giorno fa.

Il contenzioso tra la Coutenza e il Comune di Casale Monferrato è di vecchia data e riguarda la determinazione delle tariffe delle pertinenze demaniali riferite al passaggio delle tubature che portano gas e acqua e alla rete fognaria.

servizio completo sull'edizione de "Il Monferrato" di venerdì 8 marzo