Articolo »

Rivetti: «Oramai è il far west»

«Turni scoperti in Pronto Soccorso, nelle pediatrie, ovunque»

La denuncia dell'associazione dei medici e dirigenti sanitari ospedalieri.

«Turni scoperti in Pronto Soccorso, nelle pediatrie, ovunque: la grande crisi estiva degli ospedali piemontesi». A denunciarlo è Chiara Rivetti, segretaria regionale Anaao Assomed Piemonte, l’associazione dei medici e dirigenti sanitari ospedalieri.

«Come prevedibile, ma prevedibile da anni, non solo da mesi, è il caos. Non si coprono i turni a luglio e agosto. Nei Pronto Soccorso e nelle Pediatrie, per primi. Poi a seguire, in quasi tutti gli altri reparti. Anche le cooperative non sono più sufficienti, d’altronde non sono in grado di produrre specialisti ex novo, non ancora.  Alla fine se mancano specialisti, mancano anche per loro».

Afferma la Rivetti: «Oramai è il far west. Nell’Azienda Ospedaliera di Alessandria si pubblicano bandi per medici non specialisti, è necessaria solo una vaga esperienza pregressa nell’urgenza, possibile che valga anche quella fatta come paziente.

E sottolinea: «Ogni ASL affronta il dramma come può. Certo sarebbe indispensabile che qualcuno oltre a noi battesse i pugni sul tavolo in assessorato, e dall’assessorato ai tavoli Stato – Regione e poi al Ministero e al MIUR. Ora è  prioritario garantire l’assistenza, è urgente, non c’è altro argomento regionale da affrontare. Che vengano al più presto approvati gli emendamenti al DL Calabria, perché le soluzioni fantasiose di richiamare l’esercito, i pensionati, appellarsi ai santi non ci porteranno lontano. Da anni denunciamo il disastro, ora è arrivato e questo è solo l’inizio».