Articolo »

  • 11 luglio 2019
  • Val d'Ayas

In Val d'Ayas

Escursionista moncalvese trovato morto in Val D’Aosta

Italo Bertana, 68 anni

I soccorsi erano partiti ieri sera, mercoledì 10 luglio, dopo il mancato rientro nell’albergo di Champoluc, in Valle d’Aosta, di Italo Bertana, 68 anni, di Moncalvo, celibe, dove stava soggiornando da alcuni giorni in vacanza.

«Ci eravamo appena sentiti la settimana scorsa – spiega l’ex sindaco di Moncalvo Aldo Fara – e mi aveva detto che sarebbe andato a camminare proprio dove solitamente ci incontravamo durante le escursioni estive».

Bertana, residente nella frazione Stazione di Moncalvo, è stato trovato morto questa mattina, giovedì 11 luglio, in Val d'Ayas, nel vallone che porta al colle di Cime bianche. Secondo quanto accertato dal Soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia, è caduto in una scarpata ed è poi finito nel torrente. Stava affrontando un'escursione con una coppia di amici quando è rimasto indietro e ha perso l'orientamento, probabilmente agitandosi e provando a scendere per un versante scosceso. Dopo averli chiamati, non ha più risposto alle telefonate.

I soccorritori hanno intuito il punto di inizio della caduta dopo aver trovato il suo cappellino. La causa della morte, dopo le prime perizie del medico legale, sarebbe dovuta a un forte trauma cranico e al conseguente annegamento.