Articolo »

  • 09 ottobre 2017
  • Casale Monferrato

Incendi in diverse aree del territorio monferrino. La Regione porta lo stato di allerta al massimo livello: «Aiutateci con le segnalazioni»

«La collaborazione è decisiva»: sono operativi i numeri 115 e 112

Per tre giorni il territorio monferrino è stato bersagliato da innumerevoli incendi, sia in pianura che in collina. Interessate zone boschive e terreni agricoli dove si era appena ultimata la mietitura del riso (il servizio su Il Monferrato di martedì 10 ottobre).

Nel frattempo la Regione Piemonte, nel primo pomeriggio di lunedì, ha innalzato lo stato di allerta: «La pericolosità per incendi boschivi è massima su tutto il territorio piemontese a partire da martedì 10 ottobre. Si raccomanda - si legge nella nota della Regione - la dovuta attenzione ed il rispetto delle regole richiamate nel provvedimento del Settore della Protezione civile e Sistema antincendi boschivi del Piemonte. Si ricorda che, a meno di cento metri dal bosco, sono vietate le azioni che possono determinare anche solo potenzialmente l’innesco di incendio, è vietato in particolare accendere fuochi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, utilizzare motori, fornelli o inceneritori che producono faville o brace, accendere fuochi d’artificio, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale e combustibile o compiere ogni altra azione operazione che possa creare comunque pericolo di incendio».

La Regione chiede l’aiuto anche dei cittadini: «In questi frangenti la collaborazione può essere decisiva. Le segnalazioni vanno tempestivamente fatte utilizzando i numeri 115 (Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ) e 112 (numero unico di emergenza )».