Articolo »

Unione Sindacale di Base

Vigili del Fuoco in sciopero venerdì 2 dicembre

«Abbandonati nonostante tante pacche sulle spalle e tante promesse elettorali»

«Nonostante i proclami dei governi che si susseguono da anni, siamo nuovamente a segnalare le enormi carenze che attanagliano il comando dei vigili del fuoco di Alessandria e di conseguenza il personale preposto al suo funzionamento».

A denunciarlo è l'Unione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco di Alessandria: «Oltre alla carenza di personale che si protrae ormai da anni, ribadiamo che rispetto alla già ristretta pianta organica emanata dall’amministrazione che prevede un Vigile del Fuoco ogni 15000 abitanti a fronte di un Vigile del Fuoco ogni 1500 dettato dalla UE, abbiamo una carenza di tre direttivi, 10 amministrativi ed addirittura 45 operativi».

Oltre alla presenza di mezzi vetusti e carenti risorse per permettere la manutenzione ordinaria anche di quelli nuovi, «che ci vede costretti a lasciarli fuori servizio o addirittura fermi in officina perché non ci sono i soldi per ritirali dopo una riparazione, oppure perché non ci sono fondi per la sostituzione degli pneumatici che hanno raggiunto il battistrada di una slick... ma purtroppo non la performance».

«Oltre alla carenza di fondi per il mantenimento delle sedi, che ad esempio vede il personale dei distaccamenti della provincia addirittura da un anno senza frigoriferi per poter mantenere il corretto ciclo di freddo alle derrate alimentari da consumarsi durante il turno di servizio di 12 ore».

A questo si aggiunge «una carenza cronica di DPI, si avete capito benissimo, il personale è costretto a usare vestiario personale durante il turno di servizio andando di fatto ad inficiare tutti i presupposti del T.U. 81/08, il tutto perché nonostante le istanze di assegnazione al comando non arriva quanto richiesto. Ad esempio, al personale neoassunto non vengono più assegnati i cinturoni per assicurarsi durante il lavoro in quota in quanto dovrebbero essere sostituiti da appositi imbraghi aggiunti in caricamento sui mezzi... ma mai effettivamente consegnati alle partenze, abbiamo sollecitato al Comando, alla Direzione regionale, al Prefetto di Alessandria ed ai vertici del corpo nazionale un immediato intervento in merito ai DPI».

Per tutte queste problematiche «oltre ad aumenti salariali che superino l’inflazione reale, oggi al 10%, per la reintroduzione della scala mobile, pensioni dignitose, l'Unione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco di Alessandria aderisce allo sciopero generale di venerdì 2 dicembre e alla manifestaziuone nazionale a Roma sabato 3 dicembre».


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Maurizio Gily

Maurizio Gily
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!