Articolo »

Patrimonio mondiale

Dopo l'Unesco, agisco: 35 opere a Fubine Monferrato

I progetti dell'amministrazione per accedere ai fondi

A Fubine sono state realizzate 35 opere

Squadra fubinese all’appello alla 7° edizione di “Dopo l’UNESCO, agisco!”, competizione che stimola tutte le persone residenti e operanti nell’area divenuta Patrimonio Mondiale UNESCO ad attivarsi per il proprio territorio: un’esperienza di gioco attraverso la quale cittadini, Comuni, scuole, attività commerciali, circoli ricreativi e altre realtà individuali o associative sono chiamate a realizzare piccoli o grandi progetti che apportino un miglioramento concreto per tutti. Ammonta a 35 il numero di opere realizzate nel borgo del sindaco Lino Pettazzi e sottoposte alla giuria “popolare” della competizione: un paniere di interventi di qualità che abbraccia il settore del recupero infrastrutturale e della manutenzione agli ambiti artistico, green, turistico e dell’accoglienza.

Spiccano, in primis, il posizionamento in Piazza Colombo della Panchina Rossa contro la violenza sulle donne - installazione sulla quale il Centro me.dea ha apposto una targhetta con indicati il numero verde 800.098.981 e la mail – me.deacontrolaviolenza@gmail.com, a sostegno di tutte le vittime che necessitano immediato supporto, e l’attivazione, in Piazza Robotti, dell’ecocompattatore di CORIPET, consorzio volontario senza scopo di lucro, riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente tra i produttori, i converter e i riciclatori di bottiglie in PET, che permette di raccogliere materiale puro e riciclabile al 100%. Sul fronte della valorizzazione e del recupero, Fubine ha candidato a “Dopo l’UNESCO, agisco!”, fra gli altri interventi, il ripristino del marciapiede in Corso Aldo Porro alla piena sicurezza del transito pedonale, la riqualificazione di un angolo a metà di Via Longo, nel quale il vecchio cemento ammalorato è stato sostituito da una nuova pavimentazione in porfido in sintonia con il centro storico, e la ricostruzione, avvenuta anche con l’ausilio di un team di volontari, del muro a protezione dell’edificio scolastico, crollato il 19 novembre 2019 senza causare danni alle persone.

Schierati, in “prima linea” nel settore dell’accoglienza e del turismo le colonnine di ricariche per le e-bike, i nuovi numeri civici artistici e la rinnovata cartellonistica dotata di indicazioni più ordinate, leggibili e divise per categorie, la Big Bench “Meraviglia”, la n. 133 del circuito della Big Bench Community Project, promosso dal designer americano Chris Bangle insieme alla moglie Catherine, limitrofa al Centro di Ricerca Enosis Meraviglia, e l’Area Camper “La Valle” adiacente ai Campi Cerrina. La struttura fornisce sosta gratuita e continua a 18 veicoli turistici su un’area illuminata con fondo asfaltato che dispone di colonnine per l’allacciamento elettrico, consente il carico delle acque e lo scarico delle reflue e ospita il servizio di svuota cassette, servizi igienici riservati anche a utenti diversamente abile e lavelli per lo sciacquo delle stoviglie. L’ingresso all’area recintata è controllato tramite un accesso codificato mediante tastiera numerica.

Anche gli amici a quattro zampe sono stati coinvolti nella partecipazione fubinese a “Dopo l’UNESCO, agisco!” 2023. L’Amministrazione ha inaugurato nel 2022 in Via XXV Aprile, l’Area Paradiso, uno spazio ludico e “green” per cani creato su un terreno abbandonato, di proprietà comunale, riqualificato, prontamente riconvertito e cintato con reti.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Elisa Conti

Elisa Conti
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!