Articolo »

Una strepitosa Novipiù travolge Agrigento (82-59): è la quarta vittoria di fila

La Novipiù sfata il "tabù" Agrigento imponendosi nettamente al “PalaFerraris” (82-59) con una grande prova del collettivo. Cinque gli juniorini in doppia cifra (Tolbert, Tomassini, Blizzard, Martinoni e un ottimo Di Bella) al termine di una partita sempre condotta nel punteggio grazie ad una difesa imperforabile e ad un attacco fluido e preciso. Decisivo il break di 18-0 con il quale i rossoblù di coach Ramondino hanno chiuso il terzo quarto. Per la Novipiù è la quarta vittoria consecutiva: l'ottavo posto in classifica (l'ultimo utile per l'accesso ai play-off) è a soli due punti. Venerdì 24 (ore 20,30) altro impegno al “PalaFerraris” contro il fanalino di coda Agropoli nell'anticipo per la diretta tivù su Sky. Questo il commento di coach Marco Ramondino nel post partita: «E’ una grandissima soddisfazione avere ottenuto questa vittoria, perché Agrigento è una squadra di ottimo livello, con talento, esperienza e fisicità. Voglio fare grandi complimenti ai nostri ragazzi per la presenza in difesa e per avere avuto la forza di reagire anche quando Agrigento sferrava colpi in difesa e voleva provare a distruggere il nostro gioco. Non abbiamo tempo per goderci la vittoria perché venerdì ci aspetta un’altra partita importante contro Agropoli. La capacità dei giovani di giocare a mente fresca, senza cioè avere vissuto i precedenti contro Agrigento, ha avuto un valore aggiunto in questa partita. Un posto nei play-off? Non ne parlo perché questo è un campionato in cui bisogna stare concentrati: siamo stati bravi a nuotare in apnea e dobbiamo continuare ad andare avanti così...». Così invece Fabio Di Bella: «Per noi è stata una bella partita e ben interpretata. Questa è stata una settimana dove sono entrate in palestra pressioni esterne per la rivalità con Agrigento perchè considerata la nostra bestia nera. Questa pressione si sentiva e io credo che la nostra partita l’abbiamo vinta trasformando la pressione in determinazione. Abbiamo voluto fortemente questo risultato, con fluidità in attacco e consistenza in difesa. Non c’è stato un protagonista della vittoria, ma tutta la squadra ha dato il suo contributo. Agrigento è solida e alcuni giocatori si conoscono da parecchi anni: c’è una sorta di feeling, una struttura di base ben identificata e per vincere contro di loro deve esserci un lavoro collettivo. Io ho giocato bene, come del resto hanno fatto gli altri, ho cercato di fare quello che il coach aveva chiesto in settimana, difendendo sempre su un esterno, e questo è stato un lavoro davvero importante da parte mia e di tutti quanti». JC NOVIPIU’ - MONCADA AGRIGENTO 82-59 (21-12; 44-30; 66-41) NOVIPIU’: Tolbert 16, Nikolic 8, Denegri 2, Tomassini 10, Natali 3, Blizzard 11, Di Bella 12, Martinoni 15, Severini 5, Bellan, Ielmini n.e. All. Ramondino. AGRIGENTO: Bucci 5, Buford 15, Zugno 5, Evangelisti 6, Ferraro 2, Chiarastella, De Laurentiis 6, Piazza 10, Bell-Holter 10, Cuffaro n.e. All. Ciani. (nella foto, di Enzo Conti, capitan Martinoni a canestro contro Agrigento)

Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Laura Curino

Laura Curino
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!