Articolo »

  • 10 luglio 2024
  • Casale Monferrato

Presentazione in municipio

Distretto Urbano del Commercio di Casale: le novità

A quattro mesi dalla pubblicazione del bando, il punto della situazione

Sono 24 le domande presentate a quattro mesi dalla pubblicazione del bando, aperto fino al 1° ottobre, per la concessione di contributi a fondo perduto alle imprese esercenti attività di vendita diretta al dettaglio di beni e di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, in sede fissa con sede operativa nel territorio del Distretto Urbano del Commercio.

Sono pervenute 12 richieste per la realizzazione o l’adeguamento dei dehor, 9 per interventi di abbellimento dell’esteriorità degli esercizi, nove per gli interventi di efficientamento energetico e uno per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche all’interno dei locali.

Attualmente sono 13 le domande in fase di conclusione dell’iter per un impegno di 21.406,25 euro.

Le attività possono ancora prendere parte all’iniziativa, che rientra nell’ambito del progetto strutturato dalla Regione Piemonte e dalla Città di Casale Monferrato “Sostegno dei progetti strategici dei Distretti del Commercio inseriti nell'Elenco regionale del Piemonte” è volto a sostenere lo sviluppo delle attività commerciali di vendita al dettaglio e di somministrazione di alimenti e bevande esistenti nel locale “Distretto Urbano del Commercio” con una dotazione totale di 79.104 euro.

I contributi verranno erogati in base a quattro misure differenti di intervento che riguarderanno:

  • l’efficientamento energetico dei locali, con un contributo del 90% della spesa ammissibile sino a un massimo di € 800,00;
  • l’abbattimento delle barriere architettoniche all’interno dei locali, con un contributo del 90% della spesa ammissibile sino a un massimo di 1.500;
  • l’abbellimento delle esteriorità degli esercizi commerciali conformi al Regolamento Comunale, con riferimento a tende, illuminazione, insegne e struttura delle vetrine, con un contributo del 90% della spesa ammissibile sino a un massimo di 1.000 euro;
  • realizzazione o adeguamento dei dehors e relativi arredi conformi al Regolamento Comunale (riservato alle sole attività di somministrazione di alimenti e bevande), con un contributo del 90% della spesa ammissibile sino a un massimo di 2.000 euro.

L’iniziativa è parte integrante del progetto strategico “Il Commercio si rinnova” relativo al Distretto Urbano del Commercio “Cuore Urbano di Qualità” di cui il Comune di Casale Monferrato è capofila, approvato e ammesso a contributo regionale.

Esso prevede, inoltre, la creazione, a cura di Ascom Confcommercio, di un innovativo sistema di sostegno alle attività commerciali basato sull'adozione di un'infrastruttura software (CRM) volta a fornire strumenti digitali nell'ambito della comunicazione business-to-business e business-to-consumers e a ottimizzare le azioni di marketing territoriale del DUC e dei suoi operatori commerciali; lo sviluppo di un progetto di formazione rivolto agli operatori commerciali del DUC, organizzato dall’Associazione Confesercenti della Provincia di Alessandria in collaborazione con l'Università del Piemonte Orientale, (Master in economia, innovazione, comunicazione e accoglienza per l'impresa turistica) e l'associazione Botteghe Storiche di Casale Monferrato; l’intervento di riqualificazione urbana di Via Lanza mediante valorizzazione dell’arredo urbano con allestimento di panchine e fioriere in alternanza agli spazi di sosta esistenti, e migliorie della pavimentazione stradale.

Il presidente del Consiglio Comunale Giovanni Battista Filiberti, incaricato ai rapporti con i commercianti, sottolinea: «I commercianti casalesi stanno rispondendo positivamente all’iniziativa sfruttando l’opportunità irripetibile di ricevere finanziamenti a fondo perduto che rinnovano e migliorano le loro attività, creando un circolo virtuoso a livello di sistema commerciale per tutta la città».

Il sindaco Emanuele Capra conclude: «Stiamo attuando un progetto strategico che ha una prospettiva ampia di realizzare le forti potenzialità del territorio urbano di Casale Monferrato: un ecosistema di iniziative  che sarà volano sia dal punto di vista economico che sociale, dando vita a una valorizzazione virtuosa e duratura».

Le domande, presentabili fino al 1 ottobre 2024, dovranno pervenire a mezzo Posta elettronica certificata (PEC) allo Sportello Unico delle Attività Produttive della Città di Casale Monferrato all’indirizzo sportellounico@pec.comune.casale-monferrato.al.it sino alle ore 24 del 1° ottobre.

La domanda potrà essere presentata dai legali rappresentanti delle imprese ubicate nel Distretto, o, su delega espressa, da commercialisti/consulenti, dalle associazioni imprenditoriali delle imprese.

Il bando con le relative informazioni è pubblicato sul portale istituzionale del Comune all’indirizzo https://www.comune.casale-monferrato.al.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/12776 e qualsiasi informazione relativa al Bando e agli adempimenti ad esso connessi potrà essere richiesta contattando l’Ufficio Suap Commercio all’indirizzo e-mail: commercio@comune.casale-monferrato.al.it o i recapiti telefonici 0142/444333, 0142/444347 e 0142/444277.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Michelle Hold

Michelle Hold
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!