Articolo »

Armonie in Valcerrina

Il quartetto d’Oltralpe esplora la musica barocca

Sabato 17 ottobre alle ore 15 a Crea

Armonie in Valcerrina, per il quarto concerto della stagione musicale 2020, sabato 17 ottobre alle 15 torna nella Basilica di Crea dove si esibirà il quartetto francese Le Consort. Il gruppo fondato nel 1915 dal clavicembalista e forte pianista Justin Taylor, formato da Theotime Langlois de Swarte violino, Sophie de Bardonnèche violino, Louise Pierrard viola da gamba, Justin Taylar clavicembalo, si è creato uno spazio ben preciso nell’esplorare la quintessenza della musica strumentale barocca, senza trascurare il repertorio vocale. J. Taylor ed il violinista T. Langlois si sono imposto all’attenzione degli esperti del settore e del pubblico vincendo il concorso internazionale di Bruges del 2015 e nel 2017, l’ensemble Le Consort  è risultato primo al Concorso di Musica antica della Valle della Loira, presieduto da W. Cristie ricevendo anche il Premio degli spettatori. In seguito a questi successi, il gruppo è stato invitato a tenere concerti in sale prestigiose fra cui l’Auditorium Louvre e la Salle Cortot a Parigi, l’Opera di Dijon, il Bozart di Bruxelles, l’Arsenal di Metz, ai festival di Royaumont, di Bordaux, di Saint-Denis, al Misteria di Cracovia, al Vantaa in Finlandia, al Musica Pau Casals di Spagna e a diverse radio francesi. Le Consort è in residenza presso la Fondazione Singer Polignac di Parigi.

Per il repertorio vocale, l’ensemble si avvale della collaborazione del mezzo soprano Eva Zaick vincitrice nel 2018 del primo premio Victoires de la Musique e del secondo premio al Concorso Regina Elisabetta a Bruxelles. In diverse occasioni il gruppo si è esibito con artisti prestigiosi fra cui William Christie, Mathias Vidal,  e Veroneque Gens. Con il mezzosoprano Eva Zaicik ha registrato per Alpha Classic il CD “Venez Chere ombre” a cui è seguito nel 2019 il CD Opus 1 con l’integrale di sonate a tre op. 1 di Dandrieu e Corelli che ha ottenuto lusinghiere recensioni internazionali e il Diapason d’Or con lo Choc della rivista Classica France Musique che lo ha selezionato tra i migliori CD.

Le Consort, perseguendo nell’intento di rivalorizzare musiche fra le più significative del ‘600 e del 700, a Crea presenterà in formazione variabile un programma costituito da brani gradevoli e di facile ascolto in particolare del “Trio sonata” da Corelli a Vivaldi con ripetuti dialoghi tra strumenti ad arco e basso continuo. In apertura, al “PLainte en dialogue” per due violini di Michel Pignolet, musicista popolare francese, buon conoscitore dello stile italiano dell’epoca in sol min., faranno seguito il Trio Sonata op.1 n. 1, il Trio Sonata op. 1 n.4 e”La Corelli”. Seguirà una raccolta di musiche di Jean Dandrieu, il compositore che affascinò profondamente i quattro giovani di Le Consort che confessano di “essersi innamorati delle sue arie perché offrono una straordinaria varietà di sentimenti”. Si proseguirà con il Trio Sonata op. 1 di Corelli e con il Trio Sonata n. 1 in sol min. di Vivaldi, i due compositori italiani che ebbero un ruolo fondamentale fra i musicisti di tutta Europa. L’ampio programma proseguirà con un ritorno a J. F. Dandrieu del quale si potrà ascoltare Les Zephirs dal Secondo libro dei Pieces de Clavecin ed a seguire il Trio Sonata op. 1 n. 6 in mi minore e il Trio Sonata op.1 n. 3 in sol minore. Seguirà il bellissimo Andante dal Concerto in re min. per oboe e archi di Alessadro Marcello, già colonna sonora del film Anonimo Veneziano. Il pomeriggio musicale si concluderà con il famoso Trio Sonata op.1 n.12 in re min. per due violini e basso continuo “La Follia” di Antonio Vivaldi.  

I posti in Basilica con prenotazione sono esauriti.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Anna Rosa Nicola

Anna Rosa Nicola
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!