Articolo »

  • 31 marzo 2024
  • Casale Monferrato

Basket Serie A2 Fase a orologio

Al “PalaFlaminio” di Rimini la Novipiù è sconfitta nel match di Pasqua: 93-77

Nonostante un primo tempo piuttosto difficoltoso, C.J. Kelly chiude il confronto come top scorer di MB con 21 punti a referto. Miglior rossoblu di serata capitan Martinoni con 19 punti e +24 di valutazione

Capitan Martinoni, il migliore della Novipiù a Rimini (f. Dalla Zuanna)

Dopo la vittoria di Latina nell’anticipo della Vigilia di Pasqua, il match del “PalaFlaminio" di Rimini contro la sesta in classifica del Girone Rosso assume un’importanza capitale in ottica salvezza per i ragazzi di coach Cova, ora scivolati all'ultimo posto. Il primo quarto vede le due squadre affrontarsi sostanzialmente ad armi pari fino all’allungo finale che porta la firma di Grande e Johnson. Nel secondo quarto Rimini consolida il vantaggio, impostando un ritmo al match che Monferrato Basket fatica a sostenere. Nel secondo tempo coach Cova trova tanti punti da Kelly, insieme all’energia di capitan Martinoni e Calzavara. Ma la differenza dei rilievi fa la differenza: Grande e Tomassini continuano a segnare e mettono in ritmo i compagni. Nell’ultimo quarto si riaccende Marks e la Novipiù nulla può contro tutte le bocche da fuoco di Rimini. L'incontro termina 93-77.     

 

Nel match di Pasqua coach Stefano Cova si affida a Calzavara, Kelly, Pepper, Fall e Martinoni. I primi punti li segna Marks a cui replica dal pitturato Fall. Johnson mostra tutta la sua classe sotto canestro in un inizio di partita giocato su ritmi non esaltanti, ma con spunti tecnici comunque rimarchevoli. Pepper segna il quinto punto personale, Fall annulla Anumba in difesa per il 14-15 al minuto 7. Grande segna due triple pesantissime, le prime della RivieraBanca del primo quarto, imitato - sempre dall'arco - anche dall’ex del match Giovanni Tomassini: è il primo tentativo concreto di fuga dei padroni di casa. Il reverse di Johnson su assist di Grande fissa il punteggio sul 27-19 al termine del primo quarto. Johnson non si ferma più e coach Cova deve correre ai ripari fermando il match. Rimini prova ad alzare il ritmo correndo anche sulla rimessa dal fondo per punire qualche rientro difensivo piuttosto placido di Monferrato Basket. Tomassini mette quattro possessi pieni di distacco fra le due squadre, in casa rossoblu solo Martinoni riesce a trovare la via del canestro diventando il primo giocatore della Novipiù in doppia cifra. I due quintetti rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 47-39. 

Si riparte ancora su ritmi alti: Pepper da tre e Kelly, che trova il primo canestro dal campo, convincono coach Dell’Agnello a fermare il match sul 49-44. Tomassini è in serata di grazia dalla lunga distanza e giustamente l’attacco della RivieraBanca porta dei blocchi ciechi proprio per regalare spazio al numero 7 in maglia biancorossa. Un ritrovato Kelly, completamente abbandonato da Marks, riporta la Novipiù a -3 (60-57 al 27’). Qualche tensione fra la panchina di Rimini e la terna arbitrale sul finale del terzo quarto, che termina con il canestro in allontanamento di Tomassini del 66-60. Marks entra definitivamente in partita e riporta Rimini sul +9 (71-62 al 33mo). Johnson e Grande mettono due canestri pesantissimi ricacciando indietro la Novipiù: dopo il time-out chiamato dallo staff tecnico rossoblu, è Kelly a segnare il canestro da dietro la linea dei 6,75. Grande trova la tripla personale numero 7 della serata, più di quante ne ha segnate l’intera Novipiù al minuto 36. Grande continua a incidere pesantemente anche nei minuti finali: suo l’assist per Simioni che segna e subisce il fallo. La partita termina con i giovani di Rimini in campo: 93-77 il punteggio finale.     

 

Sono tre i giocatori di Monferrato Basket a chiudere il match in doppia cifra: Pepper, in campo per tutti i 40 i minuti, segna 15 punti catturando 6 rimbalzi, migliore dei rossoblu in questa graduatoria. Dopo un primo tempo che lo ha visto litigare con il canestro del “PalaFlaminio”, C.J. Kelly chiude il match con 21 punti e 4 assist a impreziosire la sua prestazione. Miglior giocatore rossoblu per valutazione ed energia profusa è capitan Martinoni, che in 36 minuti di impiego trova 19 punti e un passivo +/- di 7 punti. Dopo 20’ di gioco la Novipiù aveva una selezione di tiri migliore con il 48,4% dei tiri tentati trasformati in punti (2/8 da tre), mentre Rimini chiudeva il primo tempo con il 44% dal campo, ma con 5 triple segnate in più. A fine partita le percentuali di tiro si sono ribaltate con i romagnoli che hanno chiuso il match trasformando in punti il 47,3% dei tiri tentati, mentre i rossoblu si sono confermati buoni selezionatori offensivi con il 46% (6/20 da tre). A favore dei padroni di casa la lotta a rimbalzo (41-35) così come il computo delle assistenze: 17-11 per Rimini.  

 

Questo il commento di coach Stefano Cova in sala stampa dopo la partita: «Complimenti a Rimini, che mi pare abbia meritato ampiamente la vittoria. E’ stata una partita a strappi, anche se, alla fine, la squadra di casa è sempre stata avanti e il risultato non è mai stato in dubbio. C’è stata una differenza di fisicità incredibile, ma 16 rimbalzi offensivi degli avversari mi sembra un dato inaccettabile da parte nostra. Abbiamo proposto solo a sprazzi quello che dovevamo proporre e poi, non appena succede una cosa storta, spesso ci fermiamo, smettiamo di giocare e usciamo completamente dal piano partita. Quindi rinnovo ancora i complimenti a Rimini, però ci vuole ben altro da parte nostra...».

 

Ora, a tre partite alla conclusione della Fase a orologio, la situazione della Novipiù si è ulteriormente complicata essendo ultima in classifica del Girone Verde per la situazione sfavorevole negli scontri diretti con Agrigento e Latina; per evitare la retrocessione diretta in Serie B Nazionale dovrà pertanto vincere ad ogni costo almeno una partita (magari l'ultima in casa contro Chiusi, attualmente fanalino di coda del Girone Rosso) sperando però che, da qui alla fine, Latina non vinca più. Domenica 7 aprile alle ore 18, al "PalaEnergica Paolo Ferraris" altra sfida difficilissima contro la "corazzata" Udine; poi il 12 aprile trasferta a Cividale del Friuli contro la squadra di coach Pillastrini e dell'ex Redivo (ancora imbattuta nella Fase a orologio), infine, il 21 aprile, gara probabilmente decisiva in casa contro Chiusi. Ricordiamo che l'ultima classificata dei due gironi retrocederà direttamente in Serie B, mentre le squadre classificate dal 9° all'11° posto dei due raggruppamenti si sfideranno nel successivo Girone Salvezza con incontri di andata e ritorno. Al termine, solo le prime due rimarranno in A2, mentre le altre quattro scenderanno in B (per un totale, quindi, di 6 retrocessioni).

 

 

RIVIERA BASKET BASKET RIMINI - NOVIPIÙ MONFERRATO BASKET 93-77 (27-19; 47-39; 66-60)

RIMINI: Grande 25 (2/3, 7/13), Johnson 21 (6/14, 1/2), Tomassini 19 (2/4, 5/9), Simioni 14 (6/8, 0/4), Marks 10 (3/6, 1/2), Anumba 4 (2/5, 0/2), Tassinari (0/1 da tre), Masciadri (0/1 da tre), Scarponi, Pellegrino, Bonfè, Abba. All. S. Dell'Agnello.

NOVIPIÙ: Kelly 21 (5/9, 2/6), Martinoni 19 (6/8, 1/2), Pepper 15 (3/7, 3/7), Fall 9 (4/10), Calzavara 8 (3/4, 0/3), Castellino 2 (1/2), Kadjividi 2 (1/1), Fantoma 1 (0/2, 0/2), Romano. Pianegonda, Baj e Bertaina n.e. All. S. Cova.


Profili monferrini

Questa settimana su "Il Monferrato"

Marco Imarisio

Marco Imarisio
Cerca nell’archivio dei profili dal 1871!