Articolo »

  • 01 dicembre 2017
  • Casale Monferrato

Fusione nucleare

Il Dtt nel Casalese: mercoledì il sindaco Palazzetti a Torino per la candidatura. Ma montano i timori...

Nel bando dell'Enea si parla di radiazioni: interviene il "Comitato di vigilanza sul nucleare"

Dopo la pubblicazione del bando con il quale l’Enea ha annunciato di cercare ufficialmente il luogo su cui costruire il centro di ricerca Dtt, c’è una certezza: il percorso svolto fino a qui dal sistema politico italiano non verrà stravolto. Questo perché le candidature per accaparrarsi l’impianto andranno presentate dalle Regioni entro il 31 gennaio 2018 mentre la 17esima legislatura, quella in corso, scadrà a metà marzo.

Il Piemonte, anche a fronte di ciò, si presenterà alla selezione e sosterrà la candidatura di Casale. A confermarlo è stato il sindaco di Casale Titti Palazzetti che mercoledì, a Torino, perfezionerà i dettagli con il Governatore Sergio Chiamparino e l’assessore regionale alle Attività Produttive, Giuseppina De Santis.

Il bando dell’Enea, però, ha suscitato alcune perplessità per via di alcuni riferimenti alle radiazioni. Gli ambientalisti hanno chiesto chiarimenti e il sindaco Palazzetti ha promesso un incontro.

Il servizio e una lunga lettera del "Comitato di vigilanza sul nucleare" su Il Monferrato di venerdì 1° dicembre 2017