Articolo »

Ad Asti

I vini del comprensorio monferrino premiati alla Douja d'Or

Presentata l’edizione 2019 del concorso enologico

Ci sono anche diverse aziende del nostro comprensorio monferrino premiate al 47° Concorso Enologico Nazionale “Premio Douja d’Or” promosso dall’Azienda speciale della Camera di Commercio di Asti, e inserito nell’ambito dell’omonima manifestazione giunta alla sua 53ª edizione. Sono Marco Botto di Sala Monferrato con il Monferrato Chiaretto 2018 “La Botta”, la Cantina Sociale di Castagnole Monferrato con il Grignolino d’Asti 2018 “Terre dei Roggeri” e il Ruchè di Castagnole Monferrato Docg 2018 “Terre dei Roggeri”, Colle Manora di Quargnento con il Barbera d’Asti Superiore Docg 2016 “Manora”, Goggiano & C. di Refrancore con il Ruchè di Castagnole Monferrato Docg 2018 “Fiurin”, Tenuta La Tenaglia di Serralunga di Crea con il Barbera d’Asti Docg 2016 “Giorgio Tenaglia”, Tenuta Montemagno di Montemagno con il Monferrato Bianco 2016 “Solis Vis”.

Il concorso, fanno sapere gli organizzatori, «presenta una selezione di etichette di alto profilo, sia in termini qualitativi che di rappresentatività e partecipazione, ponendosi a livello nazionale come esempio virtuoso di valorizzazione e promozione della cultura enologica italiana». Ecco alcuni numeri: 786 i vini presentati in concorso per un totale di 288 aziende presenti, provenienti da tutte le regioni italiane; 268 i vini premiati, rappresentativi di 164 aziende; 29 vini meritevoli dell’Oscar Douja d’Or.

I risultati «confermano la vocazione della Camera di commercio di Asti alla valorizzazione e alla promozione del settore vitivinicolo. I vini premiati saranno nostri ambasciatori in tutto il mondo, porteranno le eccellenze del made in Italy oltre i confini nazionali e permetteranno alle nostre aziende di crescere e aprirsi all’internazionalizzazione. Asti conferma la sua attenzione e vocazione alle iniziative concrete per l’economia del territorio, grazie alla fattiva collaborazione tra i numerosi partner istituzionali, proponendosi come fulcro per i temi legati alla promozione dei prodotti, del turismo e della cultura all’interno del territorio Unesco» ha commentato Erminio Renato Goria, presidente della Camera di commercio di Asti.